Turbine eoliche: orizzontali o verticali?

Nel mondo delle energie alternative stanno nascendo molti micro settori dedicati ai piccoli e medio impianti.
Nel caso dell’eolico si stanno sviluppando molto il micro ed il mini eolico, con la nascita e lo sviluppo negli ultimi anni di generatori ad asse verticale e generatori ad asse orizzontale.

Entrambi questi due tipi di turbine hanno i loro vantaggi e svantaggi, vediamo quindi sinteticamente quali sono le caratteristiche di questi due tipi di impianti.

I generatori eolici ad asse orizzontale (HAWT-horizontal axis wind turbine) sono i più conosciuti in quanto presenti in maniera massiccia nei parchi eolici, e per asse orizzontale si intende l’asse di rotazione della turbina.

Nei grandi impianti è la soluzione più in uso, ma nelle piccole realtà si sta facendo strada l’eolico ad asse verticale, capace, al contrario dei generatori ad asse verticale, di essere produttivo anche in caso di turbolenze o basse ventosità.

Questi generatori ad asse orizzontali sono caratterizzati dalle pale simili a quelle di un ventilatore, e sono di solito 3, e ricordano un po’ i mulini a vento.
In Italia molti di questi generatori li possiamo trovare in impianti eolici in Sicilia e Sardegna, chiamati anche impianti in-shore, ma si stanno sviluppando progetti interessanti di impianti off-shore, cioè in mezzo al mare, al largo dei lidi romagnoli.

I generatori eolici ad asse verticale (VAWT – Vertical Axis Wind Turbine) sono utilizzati invece in particolar modo in applicazioni residenziali e/o aziende, parchi pubblici, ecc.
La particolarità di queste turbine è che riescono ad intercettare il vento da qualsiasi punto esso arrivi, anche se discontinuo e “leggero”, e sono quindi l’ideale in zone poco ventose o dove il vento non è costante.

Le pale delle turbine verticali sono in realtà delle vele, dandogli così una conformazione che oltre a catturare il vento omnidirezionale diventa anche un generatore dal design accattivante.
Il grande vantaggio di questi piccoli impianti sta proprio nelle loro dimensioni ridotte, grazie anche alla mancanza delle classiche pale, rendendoli più idonei ad installazioni cittadine, siano esse pubbliche o private.

In sintesi:

Vantaggi dei generatori eolici verticali:

  • Generano minor rumore, in quanto non c’è la rotazione tipica delle pale.
  • Compattezza, ideale anche in ambiente cittadino.
  • Costano meno.

Di contro gli svantaggi sono:

  • Resa e produzione di energia minore.

Lascia un commento