Elisa Strozyk è una giovane designer con tanta voglia di sperimentare ed assemblare tra di loro materiali differenti e atipici. Una delle sue creazioni più curiose è sicuramente il wooden textile: insoliti prodotti tessili che uniscono il tessuto con il legno, che grazie all’insolito mix sviluppa una dimensione tridimensionale.
Gli oggetti creati dalla designer sono fatti da piccoli mosaici di legno differente che viengono tagliati a mano o con il laser, e poi cuciti assieme grazie a una base che supporta il tutto fatta in tessuto.
Il risultato è una collezione molto “touch and sensitive” fatta di coperte e tappeti, i quali sono modellabili a piacimento creando effetti tridimensionali molto interessanti. I moduli base utilizzati sono differenti, come il triangolo, il rettangolo o il quadrato, e anche le tipologie di legno sono differenti, così da arricchire la bellezza e il fascino di ogni tessuto.
Il segreto per la realizzazione di questo mix perfetto è tutto nella matematica: grazie ad un calcolo preciso, infatti, riesce a stabilire ogni volta la misura esatta delle placchette di legno da applicare sul tessuto prescelto.
Gli alberi da frutto sono quelli più utilizzati ma, a seconda dell’oggetto da realizzare, la designer sceglie il legno più adatto ad amalgamare i tessuti che vanno dalla seta, al lino, al cotone.
Con le sue creazioni Elisa Strozyk ha vinto molti premi quali: il Marc Charras Award, il Germanian Design Prize, il Bavarian State Prize, il Textile Designer of the year by Elle Deco e il primo premio al Salone Satellite Award 2011, con due le lampade, Miss Marple e Accordion, in acero e viscosa.


Share