Quella 2013 è stata per il Dolcetto di Clavesana un’ottima vendemmia. Così, per festeggiarla, il maggiore produttore di Dogliani docg torna in pista con la terza edizione del suo festival di musica d’autore e con un pranzo comparativo per addetti ai lavori tra carni di Bue di Carrù e vitellone di razza piemontese. Sullo sfondo, la storica Fiera del bestiame.

Parafrasando il titolo di una celebre canzone, sarà un fine settimana tutto “vino, bue grasso e rock and roll” quello che Clavesana | www.inclavesana.it, il primo produttore di uva Dolcetto e di vino Dogliani docg, si appresta a organizzare il 7 e l’8/12 per festeggiare l’ottima vendemmia appena passata e l’eccellenza del bove piemontese, il pacioso animale da oltre un secolo protagonista della storica Fiera di Carrù e di quel bollito misto piemontese che da sempre si accompagna ad un buon bicchiere (o magari più d’uno) di Dolcetto, “il più amichevole dei vini piemontesi” come qualcuno l’ha definito.

Una due giorni nella quale convergeranno, secondo l’ormai collaudata formula del Rock and the Wine, la musica d’autore di un songwriter di culto come l’americano Willie Nile, capofila dei cantautori newyorkesi, l’approfondimento delle tradizioni gastronomiche della Langa, con un pranzo comparativo per addetti ai lavori tra specialità a base di bue e di vitello di razza piemontese, e naturalmente il vino di Clavesana. Sullo sfondo, il fascino della più antica fiera del bestiame d’Italia, quella del Bue Grasso di Carrù (8-12/12), evento unico nel suo genere in Italia.

“Rock & the Wine è un vero e proprio format – spiega il direttore della cantina, Anna Bracco – che abbiamo pensato insieme al Crete Senesi Random Rock Festival | www.cretesenesirockfestival.it per portare musicisti di nicchia a suonare in luoghi di nicchia e di eccezionale suggestione, come le nostre Langhe, e fare così da catalizzatore per la conoscenza e la diffusione del Dogliani, il vino-simbolo del territorio. E siccome qui Dolcetto, paesaggio, tradizioni e gastronomia sono tutt’uno, abbiamo deciso di celebrare la grande vendemmia 2013 e il Bue di Carrù, non solo con il concerto di Nile nella chiesa delle Surie, sabato 7/12, ma anche il giorno dopo, con un pranzo di comparazione tecnica, riservato a stampa e addetti ai lavori, tra piatti tipici a base di carne di bue e di vitello piemontesi, protagonisti della Fiera del Bue Grasso in svolgimento a Carrù nelle stesse giornate”.

Questo il programma: sabato sera alle 19.30, nella chiesa delle Surie, il concerto di Willie Nile e Marco Limido, cui seguirà una cena dedicata al Bue di Carrù e al Dogliani docg. Ammessi all’evento non solo gli ospiti di Clavesana, ma anche, gratis, i primi 30 fan e appassionati che si prenoteranno. Altri 50 potranno accedere prenotandosi al prezzo di 30 euro entro il 4 dicembre

Domenica 8/12 mattina, giornalisti e addetti ai lavori saranno ospiti di Clavesana per una full immersion nell’atmosfera carrucese con la tradizionale colazione a base di brodo caldo, la partecipazione nel foro boario all’asta del Bue (www.astabuecarru.it) dove vengono aggiudicati gli esemplari al miglior offerente e poi tutti a tavola per un pranzo didattico, allestito nella ex scuola delle Surie – oggi pensatoio della Cantina-, durante il quale potranno testare comparativamente le differenze di gusto tra la carne di Bue di Carrù e quella di vitellone di razza piemontese. Il tutto, ovviamente, abbinato ai vini Dogliani docg di Clavesana.

Informazioni e prenotazioni al numero 0173 790451 o per email a siamodolcetto@inclavesana.it
Notizie e approfondimenti come sempre sul blog www.siamodolcetto.it e social network collegati

CONTATTI STAMPA
Per Clavesana. Siamo Dolcetto:
Daniela Mugelli / press@ali-comunicazione.com – cell. 342 5049930
AREA STAMPA con comunicati e foto su > www.siamodolcetto.it


Share