Per chi sta pensando di trascorrere le vacanze negli Stati Uniti, New York è sicuramente la meta giusta, il cuore pulsante della nazione americana, con i suoi enormi grattacieli, le eleganti boutique e i suoi strabilianti magazzini che sorprendono e incantano anche i visitatori più scettici.
E quando arriva la sera per il turista non c’è che l’imbarazzo della scelta. La New York City by night riserva mille sorprese: club all’ultimo grido, jazz-bar, commedie musicali a Broadway e molto altro ancora.
E per quanti fossero alla ricerca di consigli e proposte per un indimenticabile itinerario a New York segnaliamo i monumenti e le zone più rinomate e frequentate della città. Assolutamente imperdibili!
La Statua della Libertà. Un’opera d’ispirazione neoclassica, progettata dallo scultore Frederic Auguste Bartholdi con la partecipazione del più celebre Gustave Eiffel nel 1884. Svetta nel cielo con i suoi 46m di altezza ed è posta su un piedistallo di 27m. É un monumento nazionale tra i più polari a livello mondiale, assunta come simbolo universale delle libertà democratiche.
Midtown. È la zona che ospita i grattacieli più famosi e le mete turistiche più conosciute di New York tra cui Times Square, Grand Central Terminal e la Fifth Avenue.
Quest’ultima è un un vero e proprio paradiso per i fanatici dello shopping.
Su ambo i lati si incontrano le boutiques tra le più prestigiose a livello mondiale come quelle di Versace, Gucci, Chanel Cartier, e l’esclusiva gioielleria Tiffany… E oltre ai negozi, vi si trovano attrattive del calibro del Rockfeller Center, del Guggenheim Museum e del Flatiron Building. Il Chrysler Building e l’Empire State Building. Il primo vanta, tra le sue peculiari caratteristiche, la guglia, il murale sul soffitto, le cabine dell’ascensore, le quattro moderne gargoyle ed il marmo africano col quale è decorato l’atrio. Il secondo è celebre per i suoi 102 piani con 381 metri di altezza (443 se si considera l’antenna televisiva) e l’osservatorio da cui godere del tramonto del sole sulle sponde del New Jersey.
Central Park. É definito come il polmone verde della città ed è situato nel cuore di Mahattan. Si estende su una superficie di 340 ettari ed ospita oltre al Metropolitan Museum e allo zoo, altre strutture degne di nota come il Belvedere Castle, una costruzione vittoriana abbarbicata sulla collina più alta; il Conservatory Garden, un piccolo ma interessante giardino botanico; il Delacorte Theatre, dove si esibiscono diverse troupe teatrali; lo Swedish Cottage, sede di spettacoli di marionette, ed il Wollman Rink, luna park d’estate e pista di pattinaggio d’inverno.
Brooklyn. È il più popoloso dei 5 borough del capoluogo e seduce grazie al fascino e alla diversità dei suoi quartieri. Famoso soprattutto per il suo ponte che fa da splendida cornice a quasi tutte le foto dei turisti. La sua struttura è composta da due torri gemelle in stile neogotico e da un intreccio di cavi in acciaio. In qualunque periodo dell’anno la si visiti, la città mostra un volto sempre differente ma sempre irresistibilmente affascinante.

Non resta che augurare a tutti buon viaggio a New York.


Share