Con l’inizio di febbraio si avvicinano due eventi particolarmente importanti, San Valentino e carnevale, ed entrambe le ricorrenze trovano la loro massima espressione nella città di Venezia.

Venezia, come ogni altra bellissima città nel mondo, vale la pena di essere visitata in qualsiasi stagione, ma in febbraio la città lagunare, complici i festeggiamenti per il carnevale e San Valentino Venezia, può offrire qualcosa in più a turisti e visitatori.

Venezia, la città romantica per eccellenza, la città che spesso viene scelta per lune di miele e matrimoni anche da coppie provenienti da molto lontano, la città che tra un giro in gondola, una passeggiata tra le calli e una cenetta in un ristorantino affacciato su un canale sa regalare alle coppie di innamorati delle emozioni uniche e indimenticabili, è sicuramente una delle mete da consigliare per quanti desiderano festeggiare San Valentino in maniera forse un po’ zuccherosa, ma certamente speciale. Ecco dunque che la festa degli innamorati può essere l’occasione perfetta per visitare questa bellissima città e alternare una cena a lume di candela con una visita a un museo, una passeggiata mano per la mano in piazza San Marco e la scoperta delle meravigliose opere d’arte conservate nelle moltissime chiese veneziane.

E se non si è portati per le smancerie e per i soggiorni romantici, o se semplicemente non si è ancora trovata l’altra metà della mela con cui festeggiare San Valentino, Venezia è comunque un posto da visitare in febbraio per via del Carnevale, una delle feste più importanti nella città lagunare. Visitare Venezia durante il Carnevale (i festeggiamenti nel 2012 prenderanno il via il 4 e si concluderanno il 21 febbraio, martedì grasso) significa toccare con mano una delle tradizioni che ormai da secoli caratterizzano Venezia, una tradizione molto sentita dai veneziani, che durante il Carnevale girano per le calli portando delle maschere sul volto, e dai turisti, che si concentrano nel capoluogo Veneto per ammirare i costumi più bizzarri e suntuosi o per concedersi la possibilità di vestire, per un attimo, i panni di qualcun altro. Il Carnevale di Venezia piace a tutti, ai bambini che non vedono l’ora di mascherarsi e di mangiare frittelle e galani, e agli adulti, che hanno finalmente la scusa per non prendersi troppo sul serio, scherzare e uscire dagli schemi; cosa non meno importante, i festeggiamenti per il carnevale veneziano sono alla portata di tutti: se, infatti, le suntuose feste in maschera nei palazzi veneziani sono appannaggio di pochi fortunati, per le calli e i campi della città tutti possono respirare l’atmosfera del carnevale e assistere ai numerosi e affascinanti spettacoli che fanno ormai parte della tradizione del carnevale veneziano e che sono ormai diventati famosi nel mondo, come il volo dell’angelo, la sfilata delle Marie e la premiazione della maschera più bella. In particolare, partecipare quest’anno al carnevale di Venezia significherà anche immergersi nel mondo del teatro: il tema portante del 2012 sarà infatti “La vita è teatro. Tutti in maschera”, e il programma Carnevale Venezia prevede molti spettacoli sia nei teatri che all’aperto.

Siete dei romantici cronici? Avete una passione per il Carnevale e le feste in maschera? Se avete risposto in modo affermativo ad almeno una di queste domande, febbraio è per voi il mese ideale per visitare la magica città di Venezia!

Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – consulenza aziendale


Share