Il filosofo L. Ron Hubbard effettuando le sue ricerche intorno alla metà
degli anni 60 nel campo dell’istruzione realizzò che molti erano stati i
fallimenti del sistema educativo. La crescente diffusione della droga e
l’escalation di criminalità e violenza, per quanto catastrofici, sono sintomi
di un malessere ancora più grave che affligge il tessuto sociale della nostra
cultura: la scomparsa dei valori morali.

In occasione delle festività i volontari “Amici di L. Ron Hubbard”,
lunedì 12 dicembre , porteranno gli auguri presso gli esercizi pubblici della zona
di Cervia consegnando la copia gratuita de La via della felicità; diretto al ripristino dei valori, come il
rispetto di sé e degli altri, l’aiuto, la tolleranza dei nostri simili e quant’altro comprende il
vivere La viaella felicità è un semplice decalogo facile da seguire ma molto efficace.
Il crollo dei valori morali è andato di pari passo con l’annuncio che l’
uomo non ha un’anima. Se il nostro destino è predeterminato da alcuni filamenti
di DNA, ne consegue che siamo esentati dalla responsabilità delle nostre
azioni.
“Se ti va di farlo, fallo”: questo è diventato il motto di una generazione
che stava cominciando a manifestare il suo disaccordo con tutte le forme di
moralità.

Durante il corso della storia, la religione è stata la forza motrice per la
creazione di una società morale ed etica. Il declino dei valori morali
della civiltà occidentale del ventesimo secolo è stato accompagnato da un
indebolimento sistematico del suo ruolo tradizionale. Come osservato da L.
Ron Hubbard, i tribunali degli Stati Uniti sono arrivati a vietare l’
esposizione dei Dieci Comandamenti nelle scuole pubbliche e, d’altro canto, si trattava
di un codice morale ormai in disuso, poiché creato per un popolo vissuto molti
millenni fa.
Un invito alla lettura e, come sempre, nel rispetto del libero arbitrio, la possibilità di provare la bontà del
codice descritto ne “La via della Felicità”-

Per info 328/8457935


Share