Dal 13 al 25 settembre Uptu, il social network per la partecipazione sociale, ha dato luogo a Torino Smart Idea, contest rivolto alla cittadinanza con lo scopo di raccogliere idee per una città smart, con il patrocinio di Fondazione Torino Smart City, Circoscrizioni II, IV, VIII e la collaborazione di Giovani per Torino, diverse associazioni torinesi e la Social Media Week.

Il contest ha riguardato quattro aree tematiche: mobilità intelligente, consumi sostenibili, risparmio energetico e sviluppo delle economie locali. Le idee proposte dai cittadini potranno essere utili per la definizione di progetti di ecosostenibilità urbana e di nuovi servizi, avviando una progettualità partecipata con la cittadinanza e iniziando a tessere reti di relazioni in grado di generare una base di conoscenze e saperi attraverso il confronto. “Uptu – spiega Alvise Rossano, AD di At Work, la società torinese che ha sviluppato la piattaforma – mette la tecnologia al servizio di nuovi processi di collaborazione tra cittadini, enti pubblici ed altri soggetti del territorio. Il social network che abbiamo realizzato rappresenta una piattaforma di collaborazione per la progettazione e la realizzazione delle città e dei cittadini del futuro. La vera risorsa è oggi infatti il cittadino che diventa il sensore intelligente, perché vive nel territorio, sa quali sono i problemi e li può comunicare a vantaggio della comunità. Ma può anche, conoscendo bene un quartiere, inventarsi soluzioni per renderlo migliore”. Ed ecco da dove nasce l’idea di un concorso per premiare la progettualità dei cittadini.

“Con il lancio del contest – spiega l’assessore all’Innovazione, Sviluppo e Sostenibilità urbana, Enzo Lavolta – la Fondazione Torino Smart City e la Città di Torino intendono favorire, grazie alla collaborazione avviata con la piattaforma social Uptu, la partecipazione attiva dei cittadini alla costruzione di una città intelligente, attraverso la presentazione di proposte che dovranno essere valutate e sperimentate. L’obiettivo è quindi la promozione dello sviluppo di una comunità Smart connessa in rete, attraverso strumenti quali il social network Uptu, e in costante relazione e contatto con l’amministrazione comunale”.

Negli stessi giorni il social network ha incontrato i torinesi nei luoghi in cui si ritrovano e vivono la città con eventi nei locali più frequentati dai giovani, lezioni e riunioni partecipate con gli studenti delle scuole e con i ragazzi disabili, attività con le associazioni di quartiere.

Il 28 settembre alle ore 17 gli attori che rappresentano l’embrione della smart community ideale torinese si incontreranno nella cornice di Social Media Week, a Torino Incontra in via Nino Costa 8. Durante l’evento, a cui parteciperà l’assessore all’Innovazione, Sviluppo e Sostenibilità ambientale del Comune di Torino e presidente della giuria di Torino Smart Idea Enzo Lavolta, si farà il punto su questa prima sperimentazione di coinvolgimento diretto della cittadinanza nella realizzazione della Torino Smart City. Verranno inoltre presentate le idee vincitrici del concorso e avverrà il collegamento audiovisivo con la Notte dei Ricercatori di Milano che inizierà proprio la sera del 28 alle ore 21,10.


Share