AMBROGIO AUMENTA IL FATTURATO (+33%) E ASSUME

Un altro anno positivo per il gruppo toscano in continua crescita

Prato (FI),  – Ambrogio, il gruppo toscano con sede a Prato e Barberino Val d’Elsa che propone soluzioni per la telefonia, internet e la Unified Communication, aumenta ancora il suo fatturato: dai dati rilasciati ieri, il 2013 ha fatto registrare un + 33% sull’anno precedente.. A dispetto della crisi, l’azienda creata nel 2002 da Franco Tocci e Riccardo Signorini, si conferma protagonista del settore, dopo la decisione di strutturarsi come Cloud Company puntando su tecnologia italiana al 100% e soluzioni sviluppate all’interno. .Il Gruppo ha registrato nel 2013 un fatturato globale di 11 milioni 271.444 euro.

Leader nei ricavi è la capofila Ambrogio con oltre 6 milioni di euro, ma l’incremento maggiore è stato realizzato da Ambrogio Service, il ramo d’azienda nato nel 2009 da un accordo con Eni, per la commercializzazione dei prodotti gas e luce: il fatturato di Ambrogio Service è quasi raddoppiato in un anno (da 2 milioni 789.000 a 4 milioni 725.000), grazie all’espansione della rete vendita.

Il risultato ottenuto si deve in gran parte al fiore all’occhiello del Gruppo, il suo “cuore tecnologico”: Ambrogio Next, il reparto ricerca e sviluppo che crea soluzioni innovative nel campo delle TLC, come la recentissima piattaforma “YouNeed”, presentata a Firenze lo scorso luglio in occasione dello Smau e già destinata a rivoluzionare il mercato. Con questa soluzione, Ambrogio propone alle aziende la rottamazione del proprio vecchio centralino telefonico, ma anche di tutto il traffico, che non è più un costo, introducendo internet e tariffe flat completamente gratuite e dando la possibilità di lavorare in modalità cloud tutta la comunicazione aziendale, che viene ospitata nell’hub di Ambrogio.

 

“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti nel 2013 – ha detto Riccardo Signorini, co-fondatore di Ambrogio con Franco Tocci e Consigliere Delegato di Ambrogio – La crescita dei ricavi conferma che la nostra strategia è giusta, in primis voler puntare su tecnologia italiana al 100%. Siamo sempre stati per la politica dei piccoli passi e abbiamo sempre investito nei giovani. Guardiamo al futuro con ottimismo e ontinuiamo a lavorare per avere un ruolo da protagonisti tra le Cloud-companies.”

 

Ambrogio ha infatti annunciato nuove assunzioni (vedi testo qui sotto), in particolare ingegneri informatici per lo sviluppo dei software proprietari. In tutta Italia, c’è anche la possibilità di entrare a far parte della rete vendita Ambrogio Service per agenti e venditori.

 

Vincenti si sono rivelate anche le strategie di branding e sponsorship: Ambrogio è da due anni title sponsor di un team del Motomondiale Moto 3, che in Germania a metà luglio ha ottenuto con il pilota Brad Binder il suo primo podio, un ottimo secondo posto.

Da pochissimo Ambrogio è inoltre entrato nel capitale del Prato Calcio, acquisendo il 10% delle quote dalla famiglia Toccafondi ed entrando in modo attivo in società con Franco Tocci che del Prato è ora vicepresidente.

 

Altre info: www.ambrogio.com

 

 

 

Ufficio Stampa Ambrogio

Antonella Antonello

Goalpress

335.432952

antonella@goalpress.it

 

 

 

 

Ambrogio assume 10 sviluppatori software

 

Le nuove figure saranno inserite nel reparto Ricerca e Sviluppo della start up Ambrogio Next, cuore tecnologico del Gruppo.

 

Luglio 2014 – Ambrogio, l’azienda toscana che ha recentemente lanciato Ambrogio Cloud, la piattaforma in grado di gestire telefonia, internet e dati aziendali in un’ottica di condivisione totale e abbattimento dei costi, cerca 10 sviluppatori software, possibilmente con esperienza, per lo sviluppo di applicazioni web in javascript e HTML5, da inserire all’interno del gruppo di lavoro del reparto Ricerca & Sviluppo di Ambrogio Next, la start-up che è il cuore tecnologico del Gruppo. In particolare, i nuovi assunti affiancheranno il team di sviluppo nella realizzazione di un sistema di frontend per una web application.

Ai programmatori è richiesta la conoscenza di Javascript, HTML e CSS; è gradita la conoscenza dei database relazionali (almeno uno tra PostgreSql, Mysql, SqlServer, Oracle), della programmazione a oggetti, del pattern MVC, della tecnologia Ajax, della libreria jQuery, della programmazione in .NET o JAVA.
Saranno fattori di preferenza l’attitudine a lavorare in team, la conoscenza di Node.js, dei protocolli VOIP e XMPP, dell’ ambiente Linux, della libreria Google Closure.

La sede di lavoro è Barberino Val d’Elsa (Firenze), ma sono aperte anche posizioni in modalità di telelavoro dalla propria sede, con contratti ad hoc in base alla residenza del candidato.

Per gli interessati, è possibile inviare il curriculum a hr@ambrogio.com.

 

 

 


Share