Senna Lodigiana, 18 aprile 2011 – La canonica della chiesa di Corte Sant’Andrea, punto cardine della via Francigena, diventa laboratorio per la realizzazione di un progetto, al momento unico in Italia, di recupero e riqualificazione secondo le tecniche più evolute di bioedilizia e risparmio di risorse energetiche ed ambientali.


Ieri lo staff che da mesi lavora all’iniziativa con il coordinamento dell’architetto Marco Jadiciccio Spinese, ha presentato in chiesa le caratteristiche dell’intervento. La presentazione viene replicata anche oggi dalle 16 alle 18,30. La canonica della seicentesca parrocchiale, gioiello su cui stanno per iniziare interventi di restauro finanziati da Terna per 165mila euro, si appresta a diventare testimonianza di una concezione d’avanguardia in fatto di riqualificazione, tanto che il progetto dell’architetto Jadiciccio, docente al politecnico di Milano, ha riscosso il placet dell’ iiSBE Italia, (efficienza energetica e qualità ambientale).

Quest’anno debutta nella Tredicesima settimana della cultura e a settembre sarà presentato anche nella settimana europea della cultura. Per la fattibilità dell’intervento si stanno attivando anche Paolo Pagliussa dell’HD Systm e Raffaele Del Monaco «Architettual», mentre quattro giovani universitari: Giulia Ansuini, Letizia Ronchi, Letizia Guarneri e Federico Castellucchio, hanno da poco conseguito la laurea in architettura con una tesi incentrata proprio sulla canonica.

La prospettiva di una riqualificazione dell’immobile, ora in disuso, entusiasma il parroco don Giuseppe Castelvecchio e il sindaco, Francesco Antonio Premoli. Già in campo le prime ipotesi di utilizzo: un ostello per i pellegrini e un museo con i reperti della via Francigena e del guado del Po.

Il Giorno, 19 Aprile 2011 di Pietro Troianello

(Fonte: Il Giorno)

Social Media Communication
Phinet
Roma Italia
Alessandra Camera
a.camera@phinet.it


Share