Oggi Presidente Esecutivo di Telecom Italia, Giuseppe Recchi si è costruito un’importante carriera in ambito manageriale che lo ha portato a guidare alcune delle multinazionali italiane più conosciute e consolidate a livello internazionale.

Giuseppe Recchi, Presidente Esecutivo di Telecom Italia

Giuseppe Recchi: le tappe più significative del percorso professionale del Top Manager

Laureatosi in Ingegneria presso il Politecnico di Torino nel 1989, Giuseppe Recchi intraprende la sua prima esperienza professionale in Recchi Costruzioni Generali, l’azienda di famiglia specializzata nella costruzione di opere infrastrutturali in Italia e all’estero. Nel 1994 si trasferisce negli Stati Uniti per guidare come Presidente Esecutivo il distaccamento americano della società. Otto anni dopo entra a far parte della multinazionale americana General Electric: le competenze acquisite lo portano ben presto ad essere nominato Presidente della filiale in Italia e successivamente Amministratore Delegato di GE South Europe. Nel 2011 Giuseppe Recchi diventa Presidente di Eni: dopo il fondatore Enrico Mattei è il secondo più giovane nella storia del Gruppo. Nella primavera del 2014 l’assemblea degli azionisti di Telecom Italia lo elegge nuovo Presidente del consiglio di amministrazione: due mesi dopo gli viene conferita la carica di Presidente Esecutivo, che riveste ancora oggi. Da due anni presiede anche la Fondazione Telecom Italia.

Giuseppe Recchi: gli altri incarichi di rilievo ricoperti dal Presidente Esecutivo di Telecom Italia

Oltre ai traguardi raggiunti in ambito professionale, il curriculum del Presidente Esecutivo di Telecom Italia Giuseppe Recchi include anche i prestigiosi incarichi che il Top Manager svolge in virtù dei successi conseguiti nel corso della sua carriera. Da diversi anni è infatti Componente del Consiglio Generale di Confindustria: a lui si deve la fondazione del Comitato Investitori Esteri in Italia, che per un periodo ha anche presieduto. Altre realtà che possono vantare il contributo del Manager sono la Task Force on Improving Transparency and Anti-Corruption del B20, dove dal 2012 è Copresidente, e UnipolSai Assicurazione S.p.A., all’interno della quale opera dal 2014 in qualità di Consigliere. Nel 2011 è stato nominato membro del Consiglio direttivo di Assonime e anche del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Italiano di Tecnologia. Importanti anche le numerose esperienze che Giuseppe Recchi annovera in ambito accademico, su tutte quella di Professore di Corporate Finance presso l’Università di Torino nel biennio 2004-2006. Nel 2015 ha ricevuto il premio Guido Carli, assegnato alle eccellenze italiane in campo economico, finanziario e culturale.


Share