Si è svolto con successo lo scorso sabato 11 ottobre l’evento inaugurale della mostra “Spoleto incontra Venezia” a cura di Vittorio Sgarbi, che vede l’esposizione, fino al 31 ottobre 2015, di un gruppo di artisti contemporanei di talento, presso il Palazzo Giustinian a Venezia, in San Marco 5016, antica sede ufficiale del Gazzettino, e presso la Milano Art Gallery, in Calle dei Cerchieri 1270, zona Dorsoduro. La direzione è del manager della cultura Salvo Nugnes. Al vernissage sono stati ospiti anche il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e il presidente dell’Accademia di Belle Arti Luigino Rossi.

L’organizzatore Salvo Nugnes dice: “Riproponiamo e rinnoviamo, con sempre maggiore entusiasmo organizzativo, l’appuntamento veneziano della mostra di -Spoleto incontra Venezia- per rinsaldare e consolidare ancora di più il legame sinergico tra due centri nevralgici per la diffusione dell’arte e della cultura, come sono Spoleto e Venezia. Queste città rappresentano dei riferimenti di valenza internazionale, che tutto il mondo ci ammira”.

Sgarbi ha commentato: “L’idea di collegare simbolicamente due poli centrali per l’arte e la cultura, come sono Spoleto e Venezia, nasce con la mostra di -Spoleto Arte- e si rinnova con -Spoleto incontra Venezia- con un approfondimento dell’indagine sullo stato dell’arte in Italia. Due città, sempre pronte ad accogliere nuovi stimoli, sono ora avvicinate in un progetto concorde: da Palazzo Leti Sansi a Spoleto, a Palazzo Giustinian e Milano Art Gallery. Nella città lagunare, c’è una particolare attenzione per l’arte contemporanea, quindi il pubblico e privato si incrociano e non esiste una distinzione, tra luogo pubblico e privato, come invece accade in altri contesti”.


Share