In occasione dello svolgimento della mostra di “Spoleto Arte incontra Napoli” curata da Vittorio Sgarbi e allestita presso lo storico Museo PAN di Napoli, sabato 2 luglio 2016, si è tenuta un’interessante conferenza con il noto stilista Alviero Martini, che ha presentato il libro, scritto in stile autobiografico, intitolato Andare Lontano Viaggiando (Simonelli Editore). Martini è stato affiancato, in qualità di relatore, dall’organizzatore dell’iniziativa il manager della cultura Salvo Nugnes. La mostra museale, ha visto protagonista Martini anche per un’esposizione dedicata a celebrare il simbolico compleanno dei suoi 50 di onorata carriera, che gli ha permesso di ricevere tanti importanti riconoscimenti, in ambito internazionale, portando avanti l’eccellenza del made in Italy nel mondo, nel campo della moda, della grafica e del design creativo.

L’organizzatore Salvo Nugnes, parlando di martini, ha detto “Alviero, è un eterno sognatore, capace di continuare a sorprendersi durante i suoi tanti viaggi. Ha ideato e realizzato dei brand e dei marchi vincenti, come prima classe e ALV, ispirati proprio dall’amore e dalla passione per il viaggiare. La voglia di farcela lo ha spronato a mettersi in gioco, ha tirare fuori la fantasia, l’inventiva, l’immaginazione e a non smettere mai di sognare”.

E ha inoltre spiegato “Alviero, è un esempio indiscusso e un modello di self-made man, di uomo che si è fatto da solo, che si è costruito ed è cresciuto nel tempo, con intraprendenza e spirito di sacrificio. Le sue modeste origini sociali, non gli hanno impedito di andare avanti, cimentandosi all’inizio in lavori e mestieri umili, per sbarcare il lunario e mantenersi. Non ha mai mollato e non si è mai arreso davanti ai problemi e alle difficoltà. Coraggio e umiltà sono doti, che oltre alla forte tenacia e caparbietà”.

Il curatore sgarbi, ha dichiarato “Alviero non conosce i limiti delle mode, perché li supera”.


Share