Le persone impiegate nella pulizia di impianti industriali e magazzini sono, a causa delle condizioni di lavoro in cui devono spesso svolgere le loro mansioni, un gruppo a rischio per quanto riguarda la salute e sicurezza sul posto di lavoro. Ciò avviene nel caso degli addetti alla pulizia per vari motivi tra i quali i più importanti sono le superfici instabili o scivolose e i prodotti detersivi tossici. Infatti, gli eventi che causano più frequentemente infortuni e incidenti di questa natura sono gli inciampi e gli scivoli, le cadute e la manipolazione di prodotti chimici che possono provocare dermatite.

Di conseguenza, è importante fornire agli impiegati non solo guanti protezione adeguati alle condizioni specifiche dell’ambiente di lavoro ma anche utilizzare macchinari per la pulizia in buone condizioni.

In generale, tutto il personale che si deva occupare di pulire elementi che richiedano prodotti specifici come detergenti industriali a base surfactante devono essere dotati di occhiali di protezione e di maschere per sostanze come i detersivi acidi, che producono dei vapori tossici in contatto con le superfici a pulire e che possono causare gravi lesioni alla pelle. La pulizia di incrostazioni su certe superfici come i metalli ad esempio, richiede spesso l’utilizzo di detersivi con acido cloridrico, sulfamico solforico, alcuni dei quali per la loro elevata tossicità non dovrebbero mai essere usati dall’uomo se non con dispositivi di protezione individuale particolari.

Un secondo rischio al quale si espongono quelli che lavorano nel settore della pulizia industriale è quello delle lesioni di schiena, che possono avvenire per svariati motivi come l’adottare una posizione incorretta durante la manipolazione di macchine spazzatrici, cadute dall’alto e come conseguenza di sostanze scivolose in terra.

Come in molti altri settori, come ad esempio quello della ristorazione, la presenza di liquidi e cere sui pavimenti può risultare un pericolo importante, soprattutto se si considera che spesso si devono trasportare e maneggiare articoli e sostanze alla loro volta rischiosi. Perciò è fondamentale che i lavoratori ricevano un addestramento ad hoc in base alle mansioni che dovranno compiere, e ai comportamenti che dovranno adottare in situazioni critiche così come per i lavori di routine. Poiché nel settore industriale i lavoratori possono spesso trovarsi di fronte a macchine che richiedono attenzioni particolari o con carrello attrezzi pieni di detersivi dei quali non conoscono le proprietà, è indispensabile un periodo formativo previo all’inserimento nel posto di lavoro.

E’ buona prassi realizzare, inoltre, frequenti controlli medici sugli impiegati che sono a contatto con sostanze potenzialmente nocive e le quali condizioni di salute possono essere affette di particolari richieste a livello fisico nello svolgimento del lavoro. In più, ci sono molte aziende che stanno intraprendendo la strada dei detersivi ecologici come sostituti di quelli acidi, una scelta a lungo termine più sicura e conveniente che senza dubbio contribuirà a fare scendere il numero di malattie legate all’esposizione a gas e liquidi nocivi sul luogo di lavoro.

A cura di Alba L
Prima Posizione Srl – promozione pmi


Share