La sicurezza in edilizia è una materia di grande attualità. Su questo tema la Comunità Europea sta proseguendo nella necessaria opera di regolamentazione tramite una serie di normative che garantiscano la conformità a precisi parametri tecnici dei prodotti utilizzati.

All’interno di tale attività si inserisce la nuova certificazione UNI EN 14592:2009 relativa al collegamento di strutture in legno mediante elementi di forma cilindrica (viti e chiodi).


Obbligatoria dal 1° agosto 2010, la normativa è vincolante e coinvolge tutte le entità coinvolte nel processo di costruzione di tali strutture: Committente, Direttore Lavori, Progettista, Impresa costruttrice, Rivenditore.

Come recita il D.P.R. 246/93, all’art. 11, “prodotti che risultino non muniti del marchio di conformità CE o dell’attestato di conformità o del benestare tecnico europeo, o ne siano comunque privi devono essere immediatamente ritirati dal commercio e non possono essere incorporati o installati in edifici.”

È importante tenere presente che in caso di danni a cose e persone, Committente, Direttore Lavori, Progettista, Impresa costruttrice, Rivenditore saranno perseguibili penalmente. Gli articoli del codice penale applicati saranno: Art. 589 – Omicidio colposo e Art. 590 – Lesioni personali colpose

In piena ottemperanza della legge, Friulsider, azienda produttrice di tali prodotti, ha quindi deciso di investire nella certificazione di più di 1000 codici.

Ad ulteriore chiarezza, tutti i codici/prodotti Friulsider appartenenti alle famiglie: VBU, VBUX, VBUPRO, FM-WOOD, FM-WOOD PRO, TIRAFONDO, TTDQ, AFL, AFL-RAINBOW, AFLX, VL, FM-SOLAR- V soddisfano la certificazione UNI EN 14592:2009, anche se prodotti e acquistati prima
del 1° agosto 2010, in quanto le loro caratteristiche tecniche erano conformi già da prima a quanto richiesto dalla norma.

Se si acquista o si ha acquistato e impiegato prodotti Friulsider, oggi o in passato, si rispetta dunque la legge: in tal modo Friulsider, leader nel settore e orgogliosa della qualità e delle performance della sua gamma, garantisce al meglio il lavoro di tutti i professionisti del legno e in genere di
tutti gli utilizzatori, evitando inoltre agli stessi Committenti, Direttori Lavori, Progettisti, Imprese costruttrici, Rivenditori le eventuali conseguenze derivanti in caso di danni a cose e persone, ovvero l’applicazione degli articoli del codice penale Art. 589 – Omicidio colposo e Art. 590 – Lesioni personali colpose.


Share