Il patrimonio edilizio italiano è rappresentato in gran parte da edifici piuttosto datati, risalenti a prima degli anni Settanta, e gli edifici scolastici non fanno eccezione. Anzi, sono numerose le scuole che sono ospitate in edifici che addirittura risalgono all’inizio del secolo scorso e che oggi ormai hanno quasi cento anni. Si tratta di edifici scolastici costruiti con materiali e tecniche costruttive ormai superate e spesso non più adeguati ai requisiti di sicurezza contemporanei ma che per la loro funzione richiedono ovviamente la massima attenzione di tecnici e amministratori. La sicurezza dell’edilizia scolastica è infatti un imperativo per chi si occupa di gestire il bene comune e per quelle aziende, come Sicurtecto srl, che operano nel settore della manutenzione degli edifici esistenti. Negli ultimi anni in particolare, sia a causa dei numerosi episodi di incidente dovuti all’inadeguatezza degli edifici scolastici, sia grazie a una maggiore sensibilità al tema della messa in sicurezza ediliza scolastica, è aumentata l’attenzione che anche la classe politica dedica alla manutenzione delle scuole.

Il programma scuole sicure varato dal governo in questi anni ne è l’esempio più evidente: è diventato ormai indispensabile intervenire per messa in sicurezza scuola e tutti devono fare la propria parte. Il ruolo dei tecnici è ovviamente quello di conoscere il problema e le possibili soluzioni. E parlando di sicurezza degli edifici scolastici, il primo problema, in termini di frequenza di diffusione, è senz’altro quello del rischio di sfondellamento dei solai.

Le cause sono molteplici e in genere fra loro correlate: luci importanti, spessori ridotti, materiali purtroppo scadenti, presenza di forti carichi dinamici, producono il fenomeno dello sfondellamento dei solai. Si tratta di un fenomeno purtroppo molto diffuso e da non trascurare: il distacco della cartella inferiore delle pignatte unitamente al sottostante intonaco può rivelarsi estremamente pericoloso, se non addirittura fatale, per chi ne venisse malauguratamente investito. Inoltre lo sfondellamento può essere il segnale di una più grave insufficienza statica, che richiede una ancor maggiore attenzione.

Per questi motivi quello della sicurezza dei solai è un argomento da conoscere in modo approfondito e da affrontare con la massima attenzione e professionalità: fessurazioni, ammaloramenti superficiali e piccoli distacchi sono fenomeni da non trascurare e da osservare con occhio esperto. Individuato il problema occorre poi trovare la soluzione più adeguata, al fine di garantire la massima sicurezza delle nostre scuole.


Share