L’illuminazione del giardino è funzionale e decorativa

Indipendentemente dalle dimensioni e dallo stile del giardino e dei mobili da giardino è sempre indispensabile dotarlo di illuminazione. L’illuminazione è necessaria per vedere lo spazio esterno di notte, rendendolo vivibile anche quando non c’è luce e anche per scoraggiare l’ingresso di intrusi. L’illuminazione può essere decorativa, perché basta mettere un faretto dietro a una pianta per valorizzarla e dare una nota di raffinatezza a tutto l’ambiente. Le lampade da giardino sono un elemento ornamentale importante, anche in considerazione del fatto che nelle giornate molto calde la sera è il momento ideale per godersi lo spazio esterno.

I vari tipi di illuminazione

Esiste una vasta gamma di lampade, lampadine, fari, faretti e lampioni adatti ad illuminare il giardino. Le lampade alogene posizionate da terra verso l’alto sono perfette dietro le piante o gli arbusti per creare un effetto giardino tropicale. Dove c’è un tavolo per mangiare ci vuole una luce che provenga dall’alto, come un faretto posizionato su un albero o su un muro. Intorno alle piscine sono belli dei faretti messi a distanza regolare lungo tutto il bordo, sia per evitare di cadere dentro la vasca che per dare una nota chic. Un effetto molto suggestivo si ottiene con le lampade immerse dentro l’acqua.

L’illuminazione giusta al posto giusto

Se il giardino è piccolo, per il giusto arredamento giardino sono adeguati i faretti, se è più grande la soluzione migliore sono i lampioni. L’illuminazione giusta al posto giusto fa la differenza e usare lampade e faretti che valorizzino lo spazio esterno è una mossa indovinata. La luce andrebbe scelta in base allo stile del giardino, che a sua volta dovrà essere in linea con quello dell’appartamento. Bisogna anche considerare le piante presenti, se vi sono alberi bassi e molto fronzuti le lampade in stile orientale da mettere tra i rami sono la soluzione migliore. In caso di alberi alti o di spazi aperti, stanno bene i fari puntati verso le zone più belle, come le fioriere e gli angoli suggestivi, oltre che sulle zone più usate, come panchine, sedie, tavoli, altalene e dondoli.


Share