Sauna finlandese o sauna ad infrarossi? È questo il dilemma. I tempi cambiano e tecnologia e scienza stanno al passo. Ecco, quindi, che anche il mondo del benessere e della bellezza progredisce. Negli ultimi tempi, infatti, si è fatta strada un nuovo tipo di sauna, quella ad infrarossi, che è del tutto diversa dalle saune finlandesi diffuse da sempre in tutto il mondo. Ma quali sono le caratteristiche della nuova arrivata e quali le differenze con quella classica che tutti conoscono? Semplice: la sauna d’ultima generazione funziona, appunto, a raggi infrarossi e, piuttosto che riscaldare l’aria, il calore agisce direttamente sul corpo donando una sensazione di benessere e relax. La sauna finlandese, invece, è quella nota a tutti per le elevate temperature della cabina che fanno sudare e non poco. L’esposizione ai raggi infrarossi della cabina tecnologica risulta essere paragonabile a quella dei raggi solari come quando si sta in spiaggia…è proprio la stessa sensazione! Non a caso, le temperature di quest’ultima sono più basse rispetto a quelle della saune finlandesi (massimo 60° contro gli 80° – 90° delle cabine classiche).

Dato che la cabina non si riscalda molto è possibile sostare in una sauna ad infrarossi molto più tempo rispetto ad una sauna finlandese. Spesso è difficile una lunga permanenza in quest’ultima in quanto cali di pressione e mancamenti sono frequenti. Questo, però, accade a quei soggetti che soffrono di determinate patologie (pressione bassa, ad esempio) ed è per questo che bisogna consultare un medico prima di provare questa esperienza. I suddetti, comunque, restano casi eccezionali in quanto i benefici delle saune finlandesi sono numerosi: la sudorazione ha un effetto detossinante a livello cutaneo e per tutto l’organismo aiutando addirittura a risolvere problemi come psoriasi, asma e bronchite. Inoltre, la sauna finlandese ha un notevole effetto defaticante e rilassante che dopo lunghe sedute in palestra si rivela essere un vero e proprio toccasana. In più, se si pensa che l’effetto detox del sudore migliora notevolmente l’aspetto di pelle e capelli non se ne può proprio fare a meno. Provare per credere.

Quali sono, invece, i benefici della sauna ad infrarossi? In primis, temperature più basse permettono tempi di esposizione maggiori ed inoltre i raggi agiscono direttamente sul corpo e sulle zone interessate da reumatisci, sciatica e artrosi. La sauna ad infrarossi, poi, è possibile farla a porte aperte…di sicuro una buona notizia per coloro che non amano particolarmente gli ambienti chiusi! Per tutto il resto, i due tipi di cabina presentano gli stessi vantaggi in termini di giovamento per salute e bellezza. In definitiva è meglio scegliere la classica sauna finlandese o quella ad infrarossi? Impossibile stabilirlo in quanto gli effetti sono gli stessi in entrambe i casi. Si tratta, piuttosto, di optare per quello che meglio risponde alle propre esigenze: meglio una full immersion nel calore più totale delle saune finlandesi per rilassare muscoli, mente e corpo (sudando un bel po’ e liberandosi dalle tossine) o una seduta agli infrarossi, quasi terapeutica, che aiuti a risolvere problemi specifici come quelli sopra descritti?


Share