Roberto Casula, Chief Development Operations & Technology Officer di ENI, è intervenuto all’International Petroleum Week, svoltosi a Londra il 9 febbraio, per parlare del futuro del mercato del petrolio.

Roberto Casula, Chief Development Operations & Technology Officer di ENI

Mercato del petrolio: l’intervento di Roberto Casula all’International Petroleum Week

Si è tenuto martedì 9 febbraio a Londra l’International Petroleum Week, evento di caratura mondiale che vede la partecipazione dei principali esponenti del settore. Tra i vari interventi anche quello di Roberto Casula, Chief Development Operations & Technology Officer di ENI, che, nella sua analisi sul mercato, ha esaminato le prospettive future alla luce del recente calo del prezzo del petrolio. Il settore petrolifero, in questo momento, mostra meno certezze rispetto al passato ed è soggetto alla volatilità dei prezzi. Un trend però che può avere conseguenze positive, per esempio la ricerca di maggiore efficienza nella produzione di energia, puntando nel contempo su gas e rinnovabili, un mix energetico che avrà impatto positivo sul cambiamento climatico. Nelle previsioni di Casula il mercato del petrolio è destinato a riequilibrarsi nel prossimo futuro, quando l’incertezza attuale sarà riassorbita.

La carriera di Roberto Casula, ingegnere con incarico dirigenziale presso ENI

Cagliaritano, classe 1962, Roberto Casula diventa ingegnere professionista dopo essersi laureato all’Università del capoluogo sardo, con specializzazione nel settore minerario. La sua carriera ha inizio nel 1988 all’interno di Agip S.p.A., dove assume l’incarico di reservoir engineer fino al 1991. L’anno seguente passa alla consociata Agip Angola Ltd e comincia progressivamente a ricoprire ruoli di maggior responsabilità, arrivando alla carica di Luanda Chief Development engineer. Tornato in Italia nel 1997, Roberto Casula comincia a occuparsi del coordinamento delle attività operative relative ai Paesi dell’Africa Occidentale e centro-asiatici in qualità di Development and Production Coordinator di Eni S.p.A. Nel 2000 diventa Department Manager dei Servizi Tecnici di progetto in Iran. Le sue competenze nel settore lo portano ad assumere l’incarico di Amministratore Delegato di Eni Mediterranea Idrocarburi S.p.A. nel 2004. Seguono una serie di importanti esperienze: nel 2005 viene nominato Managing Director di Eni Nord Africa BV; nel 2007 è Senior Vice President della Regione Sub-Sahariana; nel 2011 diventa Executive Vice President. Attualmente ricopre la carica di Chief Development Operations & Technology Officer di ENI, un ruolo di grande responsabilità che comporta la gestione di tutte le attività tecnico-operative, di progetto e di ricerca a diretto riporto dell’Amministratore Delegato.


Share