Tra i monumenti di Londra, una delle attrazioni che merita di essere visitata è la Cattedrale di St Paul, che quest’anno celebra i suoi 300 anni di vita.

Guida Londra:

La Cattedrale di St Paul non è solamente un luogo di culto, ma anche un edificio dall’inestimabile valore storico e architettonico: caratteristiche che la rendono una delle principali mete turistiche londinesi.

Quest’anno la splendida cattedrale festeggia il suo 300esimo anniversario e in vista delle celebrazioni, alle quali ha preso parte anche la regina, è stato portato a termine un importante progetto di ristrutturazione. Dunque, quale occasione migliore, se non questa, per visitarla!


Il Reverendo Canonico Mark Oakley, tesoriere di St Paul, descrive la cattedrale come “uno dei più spettacolari edifici londinesi” e aggiunge che, poiché per qualcuno questa potrebbe rappresentare un’esperienza molto intensa e dalla difficile interpretazione, è ora disponibile un’audioguida completa.

Oltre all’audioguida, al piano terra è possibile assistere alla visione di un filmato che narra la storia della costruzione della chiesa e descrive ciò che accade durante una giornata a St Paul.

Il Reverendo Oakley ha poi sottolineato che, grazie all’”impressionante” progetto di ristrutturazione, è ora possibile ammirare tutti i dettagli del luogo: “Per la prima volta in 15 anni possiamo osservare la cattedrale nella sua interezza, senza coperture.”

Per esempio, continua il Reverendo, non si è saputo che la porta ovest fosse fatta di marmo fino a quando non è stato rimosso lo strato scuro che la ricopriva. Inoltre, ora i mosaici appaiono “brillanti” in quanto ognuno del milione di pezzetti dell’opera d’arte è stato pulito con un cotton fioc e acqua deionizzata.

È stato allestito anche un centro educativo per soddisfare le esigenze dei 20.000 bambini che ogni anno vengono in visita a St Paul, inoltre è stato migliorato l’accesso per i disabili.

Nonostante St Paul stia festeggiando il suo 300esimo anniversario, in realtà l’edificio si trovava in questo luogo già nel 604 d.C., incarnando così un’istituzione iconica, spiega il reverendo. Quando era stato originariamente costruito sulla cima della collina, esso rappresentava “il cuore” dello sviluppo della città. Tale costruzione, tuttavia, uscì distrutta dall’incendio di Londra, quindi venne ricostruita dal famoso architetto Sir Christopher Wren.

“Sotto molti punti di vista, la cupola rappresenta una corona che svetta sulla sommità di Londra; essa rappresenta la protezione degli esseri umani, dei valori principali, della trascendenza e, poiché attualmente la vita è alquanto piatta, penso che la cupola suggerisca di guardare ogni tanto al di là di sé stessi, in quanto potrebbe valerne la pena” ha concluso il reverendo.

Coloro in visita della capitale che desiderano ascoltare della musica dal vivo nella suggestiva ambientazione di St Paul, potranno godere delle note dei suonatori di organo famosi a livello internazionale che durante l’anno si esibiscono in questa location unica.

Il 7 luglio John Scott tornerà nella cattedrale, Ben van Oosten, specializzato in repertorio romantico francese, si esibirà il 4 agosto e Timothy Wakerell completerà il “variegato ed eccitante” programma.

Anche gli appassionati d’arte non rimarranno delusi: la cattedrale ospita infatti la mostra fotografica intitolata “Being Untouchable”, la quale offre un’affascinante visione delle vite dei Dalit indiani.

Sarà possibile visitare la mostra fino al 6 luglio e ammirare le immagini realizzate da Marcus Perkins, le quali approfondiscono la vita dei Dalit, o “intoccabili”: una tradizione di oppressione e sfruttamento che, nonostante sia stata abolita dalla costituzione Indiana, continua a rappresentare un problema ancora ai giorni nostri.

Un’altra attrazione londinese intrecciata con il culto e la storia della capitale è l’Abbazia di Westminster, nota per aver ospitato le nozze reali tra il principe William e Catherine Middleton.

Immersa in 1000 anni di storia, l’Abbazia è una vera e propria “miniera” di opere d’arte: al suo interno si trovano preziosi dipinti, vetrate decorate, tessuti e altri manufatti. In essa, inoltre, riposano molti dei protagonisti della storia inglese.
Visitate gratuitamente le migliori attrazioni turistiche londinesi utilizzando un London Pass.
Pubblicato da Michael Edwards


Share