La famiglia Montresor, proprietaria di Villa del Quar, ha riconfermato Gennaro Vitto come chef de cuisine delle cucine di Villa del Quar e del ristorante Arquade.

Villa del Quar, antica villa veneta posizionata nel cuore della Valpolicella e trasformata dalla famiglia Montresor in hotel 5 stelle di lusso, presenta il suo chef de cuisine Gennaro Vitto. Lo chef, riconfermato per il secondo anno, è approdato a Villa del Quar con un considerevole bagaglio di esperienze maturate sia in Italia che all’estero.

Di origini pugliesi, Gennaro Vitto comincia la sua esperienza nel settore aiutando il padre nella gelateria di famiglia, ma decide presto di volersi cimentare anche in altri contesti. È così che nel 1998 approda allo Sheraton Nicolaus, nel capoluogo pugliese, dove opera, come Executive Chef, Raffaele Digiuseppe, grande interprete della cucina mediterranea. L’anno dopo Gennaro Vitto lavora da “Giannino”, famosissimo locale milanese, esperienza che gli dà modo di imparare molto da un altro grande chef, Antonio Marangi.

Dopo queste esaltanti esperienza in Italia, Gennaro Vitto decide di mettersi alla prova anche all’estero, in particolare a Parigi, città in cui presta la sua opera all’Hotel Royal Monceau e al ristorante italiano Il Carpaccio (1 stella Michelin). Molto importante, per la formazione di Gennaro Vitto, l’incontro nella capitale francese con Alain Soliveres, chef del Taillevent (3 stelle Michelin), che dal 2002 al 2004 gli offre i suoi consigli e insegnamenti. In seguito, sempre a Parigi, lavora in altri locali titolati, da Alain Ducasse (3 stelle Michelin), Yannich Alleno (anche questo 3 stelle Michelin) e Maison Prunier (2 stelle Michelin). Prima di tornare in patria, approfondisce le sue conoscenze culinarie in Spagna (a Barcellona e Madrid).

Tornato in Italia, lavora dal 2008 al 2010 da Damiano Nigro, e poi di nuovo a Milano, alla ricerca di soluzioni che vadano oltre la gastronomia di lusso in senso stretto, e mosso dalla fame di conoscenza e di nuove esperienze comincia a collaborare con Fernando Tateo, ordinario di scienze e tecnologie alimentari all’Università degli Studi di Milano, e a sperimentare nei laboratori di analisi.

Il recente approdo a Villa del Quar in qualità di chef de cuisine è solo l’ultima tappa di uno chef dalla grande esperienza internazionale.

Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – statistica accessi sito


Share