Gli italiani ricorrono sempre più a trattamenti di chirurgia o medicina estetica, privilegiando trattamenti meno invasivi e risultati più naturali.

Il 2015 ha confermato il consolidarsi di questo settore, sia per il volume dei guadagni, sia per il numero degli italiani che si sono sottoposti a un trattamento
GuidaEstetica.it, il portale di Estetica più importante d’Europa e che fa parte del network Multiestetica.com con la presenza di oltre 20.000 professionisti e quasi 10 milioni di utenti, ha pubblicato il suo primo “Report GuidaEstetica” nel quale si analizzano i dati più rilevanti sulla chirurgia Estetica in Italia.

I trattamenti più richiesti

L’intervento di mastoplastica additiva continua ad occupare i primi posti nei trattamenti piú richiesti, soprattutto per quanto riguarda piccole misure, anche se il primo posto nel 2015 é stato dell’acido ialuronico. Seguono l’intervento di rinoplastica, la depilazione laser e la rimozione di tatuaggi.
Ma la vera tendenza la marca il fatto che gli utenti richiedono e si sottomettono a trattamenti meno invasivi e che ricercano un effetto più naturale.
Questo si devo soprattutto a due ragioni.
La prima è che grazie, all’innovazione tecnologica e medica di alcuni trattamenti, questi ultimi si possono realizzare in modo ambulatoriale.
La seconda è che a livello di gusti, i pazienti ricercano un effetto più natuarale e/o forme più piccole e armoniose, tendenza che si nota soprattutto nell’aumento di seno.

Non solo Donne…

Se è vero che l’88% dei visitatori di Guidaestetica.it è donna, è altresí vero che il numero degli uomini preoccupati per il loro aspetto fisico è in continuo aumento, mentre ci troviamo di fronte a un abbassamento dell’l’etá dei pazienti che si sottopongono ad un intervento per la prima volta.
In questo Report, che potrete trovare in allegato, analizziamo dettagliattamente i cambi nei gusti e nelle richieste dei trattamenti estetici degli italiani, e la tipologia del consumatore per questo 2016.

Qui il PDF da scaricare:
http://www.slideshare.net/IMMAGINAE/estudio-multiestetica2015


Share