Se vi sembra che il vostro caffè abbia un retrogusto acido che lo rende alquanto sgradevole, molto probabilmente non avete eseguito correttamente la manutenzione della macchina.

La causa principe sono i cosiddetti grassi del caffè che bruciato si ossida e decompone, diventando rancido. Come risultato si ottiene un prodotto amaro e dall’odore sgradevole. Spesso il campanello d’allarme è dato dall’impossibilità di fare la crema. Non è sicuramente una descrizione piacevole, ma purtroppo è ciò che accade nelle macchine del caffè non pulite.

Anche l’acqua che rimane nei condotti in silicone può diventare acida per il proliferare di micro muffe e batteri, inoltre il calcare si deposita nella macchina e ostruisce il passaggio del calore e del vapore.

Quindi non dimenticatevi di eseguire le operazioni di rito, per assicurarivi un prodotto migliore e clienti soddisfatti.

Caffè Morandini


Share