Negli ambienti degli addetti ai lavori si considera assai probabile la partecipazione all’attesissimo Sanremo edizione 2015 per il carismatico showman cantautore Vittorio Gucci, con il massimo riserbo mantenuto ovviamente sul contenuto del brano con cui farà la sua performance, salendo sopra il mitico palco dell’Ariston. L’intraprendente Gucci, conosciuto anche come compositore e musicista di affermata fama nazionale e internazionale, nonché come imprenditore, è reduce dal successo della sua assidua presenza all’interno del famoso programma trasmesso su Canale5 “Domenica Cinque” condotto da Barbara d’Urso, dove ha intrattenuto il pubblico con emozionanti interpretazioni canore, della co-conduzione del “Saturday Night Live” su Italia Uno al fianco di Elenoire Casalegno con la sua Big Band e da altre apparizioni televisive sulle reti Mediaset e Rai.

Attualmente Gucci è impegnato con un importante progetto da lui ideato, il concorso “#26MotiviPerFareArte” dove è stata designata un’apposita giuria di qualità presieduta da Vittorio Sgarbi e composta da nomi di spicco del calibro di Giorgio Forattini, Cristiano De André, Alessandro Meluzzi, Antonio Vandoni, Jo Squillo, Stefano Bidini.

Al riguardo l’ideatore spiega “Tutto nasce da un’idea di 3 anni fa e ormai siamo ufficialmente entrati nella fase del debutto ufficiale, con tanta emozione. Il 26 certamente non è un numero scelto con casualità, poiché da sempre mi accompagna simbolicamente nella vita, anche se purtroppo sono nato il 25 alle 23.55, ma festeggio comunque il compleanno il 26”. E aggiunge evidenziando “Saranno proprio 26 i giovani artisti tra i 18 e i 26 anni i vincitori del concorso. Le opere d’arte selezionate verranno poi riprodotte in capi d’abbigliamento, occhiali da sole, scarpe, accessori vari e molto altro. L’idea portante di questa iniziativa è finalizzata a offrire una concreta opportunità ai giovani artisti emergenti distribuiti nell’intero comprensorio territoriale italiano di dare spazio alla propria vena creativa, stimolandoli ad esprimersi con massima libertà e fantasia sul motivo trainante del loro fare arte. La partecipazione al concorso è assolutamente gratuita”.


Share