Nonostante i capricci del tempo la terza edizione della Desarpa Bianca ha registrato un grande successo di pubblico. La gara amatoriale si è svolta domenica 18 aprile a Pila. Dei 345 iscritti ai cancelletti di partenza si sono presentati 264 agguerriti sciatori, che hanno espresso la loro voglia di vincere con ogni mezzo dallo sci al telemark, dallo snow fino all’ultima tendenza bianca lo skwal (tecnica e attrezzatura tra lo snow e il monosci).


La giornata si è svolta all’insegna della variabilità con squarci sulle cime scintillanti di neve primaverile e un colpo d’occhio sulla pianura chiusa in una calotta fluttuante di nubi. Una coreografia molto emozionante per una sfida fra le più sentite dello sci. La gara era aperta a tutti coloro che avessero voglia di mettersi in gioco e si è svolta sulla Bellevue, una fra le piste più tecniche e impegnative della stazione valdostana. Il tracciato prevedeva 100 porte e oltre 700 m di adrenalinica discesa, dai 2594 m del Couis 2 fino ai 1.866 m della Scuola di Sci.
Ricco il montepremi, che andava da un rombante scooter a un vaucher per un viaggio, oltre a un innumerevole elenco di cadeaux sorteggiati fra i partecipanti. Ai primi 3 classificati per ogni categoria è stato consegnato il prezioso Campanaccio, di produzione artigianale, al posto della scontata coppa ma in tema con la desarpa, che in patois significa discesa delle mandrie a valle dopo l’alpeggio. Nella Desarpa bianca a tornare a casa sono gli sciatori, che prima di mettere l’attrezzatura in cantina si ritrovano a Pila per chiudere in amitié l’inverno.
Molto apprezzata dai concorrenti l’efficienza e la professionalità dell’organizzazione, frutto del lavoro della Società degli impianti a fune Pila spa, dello Ski Club Pila e dello Sci Club Amici dello Sci, che si sono prodigati per garantire la massima sicurezza.
Bilancio positivo quindi per la terza edizione della Desarpa Bianca ma anche per la stagione 2009/2010, ricca di appuntamenti sportivi importanti, dai Mondiali dei Militari alla Pila Race World Cup, dal Campionato di Snowboard a quello dei Giovanissimi. Una stagione che ha visto confermare le presenze di pubblico, sulle piste e nel comprensorio, un concreto riconoscimento per l’attento lavoro di riqualificazione e restyling della stazione sciistica operato negli ultimi anni. E Pila, dal canto suo, con la Desarpa ha voluto dire a tutti gli sciatori, anche a quelli della domenica, quelli che dalla neve cercano un momento ludico di evasione dal quotidiano: Arrivederci al prossimo inverno.

Dettagli classifica reperibili in home page sul sito www.pila.it


Share