Attesissimo in data Sabato 25 Aprile 2015 l’evento di forte risonanza mediatica che vede protagonista il Professor Vittorio Sgarbi e che avrà luogo, dalle ore 17.00, nel contesto pittoresco della Chiesa Arcidiaconale di Santa Maria Nascente, a Pieve di Cadore (BL). In questa occasione il noto critico terrà un incontro in stile Lectio Magistralis con guida alle opere, dal titolo “Tiziano Vecellio e la sua scuola”, in omaggio simbolico celebrativo a Tiziano, maestro originario del luogo e uno dei principali esponenti della storia dell’arte di tutte le epoche.

L’evento organizzato dal manager produttore Salvo Nugnes, presidente dell’Associazione “Spoleto Arte”, vedrà come partner il “Gran Caffè Tiziano” che deve il nome all’esimio maestro Tiziano Vecellio. Il Gran Caffè, in Piazza Tiziano, 2 a Pieve di Cadore deve il suo nome al “divin pittore” Tiziano Vecellio e prende forma e vita in un lontano 1821, negli anni che videro nascere in tutta Europa numerosi locali divenuti in seguito famosi. Da sempre sede del “Gran Caffè” è il pianterreno dello storico palazzo cinquecentesco della “Magnifica Comunità di Cadore”, la cui struttura gravita attorno alla colonna portante ben visibile all’interno, e sul capitello della quale si trova il più antico stemma del Cadore. Noto per essere il più bello e accogliente del Cadore grazie al felice impasto di modernità e tradizione, il “Gran Caffè” si affaccia come un elegante terrazzo coperto sulla nuova piazza di Pieve, entrando così di diritto nel novero dei cosiddetti “Locali storici” – come il Florian a Venezia, il Pedrocchi di Padova o il S.Marco triestino – e offrendo del pari suggestiva testimonianza di una civiltà della conversazione propria della Mitteleuropa delle culture. Oggi vi si ospitano inoltre – soprattutto nei fine settimana – concerti e spettacoli dedicati ai giovani, che ne hanno fatto il centro privilegiato dei loro incontri, un luogo di aggregazione e di svago. Il locale offre servizio di caffetteria, dolci e torte, dessert e gelati, bibite, aperitivi, cocktails, panini, piadine, bruschette, insalate, snacks oltre ad una vasta scelta di vini, prosecchi e spumanti. Questo ambiente proporrà la possibilità ai presenti di trascorrere un momento conviviale di aperitivo prima di continuare con il programma della giornata.

Successivamente l’evento si impegna in una speciale visita guidata alla Casa Natale di Tiziano, che all’epoca rappresentava la tipica dimora famigliare locale dove nacque e visse il pittore e che comprendeva tra i suoi componenti personaggi altolocati, tra cui notai, mercanti di legname, funzionari incaricati della gestione istituzionale e pubblica. Oggigiorno l’edificio presenta al pian terreno una raccolta di riproduzioni della collezione di disegni tizianeschi della galleria degli Uffizi di Firenze e l’inedita documentazione relativa al celebre pittore. L’iniziativa si concluderà con un’esclusiva cena di gala presso l’Hotel Dolomié, situato in via Privata Dolomiti 18, in compagnia del Prof. Sgarbi e di altre personalità di spicco. Nell’occasione la rinomata struttura alberghiera ospiterà, fino al 25 Maggio 2015, una mostra collettiva di talentuosi artisti contemporanei, che inaugurerà proprio il giorno dell’evento.


Share