Ha suscitato forte interesse e consistente affluenza di pubblico il vernissage della mostra fotografica dal titolo “Da Pier Paolo Pasolini a Maria Pia Severi” ambientata nell’illustre contesto istituzionale del Museo Casa Natale di Gabriele D’Annunzio a Pescara con la curatela del Professor Vittorio Sgarbi, che si è svolto in data Venerdì 6 Febbraio. L’evento espositivo è organizzato dal manager produttore Salvo Nugnes, presidente dell’Associazione “Spoleto Arte” e resterà allestito in loco fino al 4 marzo 2015.

 

La poliedrica fotografa emiliana Maria Pia Severi espone le sue originali raffigurazioni, che rievocano soggetti e situazioni viste durante le sue visite perlustrative a città, italiane e non, che le sono rimaste nel cuore, colpendola per le loro particolari caratteristiche e connotazioni distintive. Figure femminili, persone e monumenti sono i protagonisti dei suoi coinvolgenti scatti d’autore, avvolti da una magica cornice e da un’atmosfera speciale di contorno sospesa in bilico tra realtà e visione onirica, che permette allo spettatore di avere una chiave interpretativa dalla vivace e versatile componente fantastica.

 

Nel commentarne lo spiccato estro creativo Sgarbi ha dichiarato “La Severi ci inghiotte nello spazio attrattivo delle sue forme. Propone immagini fotografiche, che non documentano, ma evocano. Negli scatti della Severi non i luoghi, ma la percezione dei luoghi, la memoria indefinita non delle situazioni e dei particolari, ma delle sensazioni come ciò che resta di un sogno. Le fotografie sono una sfida alla memoria, il tentativo di fotografare i ricordi, la natura anche imprecisa, ma decisiva”.


Share