La perizia grafologica effettuata su firme, sigle e scritture è un servizio oggi molto richiesto sia da cittadini privati che da professionisti quali avvocati, investigatori, medici legali e collezionisti di opere d’arte, che intendono verificare l’autenticità o l’apocrifia di documenti importanti in cui è impossibile prescindere dalla legittimità dell’autore e delle sue reali intenzioni. Le abilità tecniche necessarie per svolgere una perizia grafologica, così come le apparecchiature da laboratorio e i testi comparativi su cui può contare, sono cruciali per esaminare testamenti e disposizioni di volontà, cambiali e polizze assicurative, tele e dipinti, con lo scopo di rilevare eventuali manomissioni o correzioni non concordate tra le parti e attribuire infine una chiara paternità ad autografie e segni rinvenuti sui vari supporti. Spesso il perito calligrafico offre una consulenza nell’ambito di casi di anonimografia che richiedono obiettività di giudizio e competenze multidisciplinari, quando indaga su lettere e scritte – spesso offensive e minacciose – rilasciate su porte e muri, apparentemente senza autore.


Share