Comunicati Imprese

Pubblica qui i tuoi Comunicati Stampa e aumenta la tua voce in rete

Vittorio Sgarbi partecipa alla esposizione collettiva al Museo Gipsoteca Canova in cui Aida Abdullaeva presenta le sue creazioni artistiche

La pittrice Aida Abdullaeva è annoverata tra gli artisti di spicco protagonisti della mostra espositiva in collettiva allestita presso lo storico contesto istituzionale del Museo Gipsoteca Canova a Possagno. L’esposizione raduna una corposa carrellata di opere di elevato livello e resterà in loco dal 9 maggio al 2 giugno 2015. L’evento, di portata e risonanza internazionale, è organizzato dal manager della cultura Salvo Nugnes, presidente dell’associazione “Spoleto Arte”. Al prestigioso vernissage d’inaugurazione, fissato per sabato 9 maggio alle ore 18.30, è confermata la partecipazione straordinaria del critico Vittorio Sgarbi, nominato ambasciatore ufficiale dell’Expo.

Su di lei è stato commentato “La pittura della Abdullaeva rispecchia il contemporaneo: l’artista dialogando e interagendo attivamente con il fruitore dell’opera manifesta sulla tela, tramite colori forti, vivaci e decisi, le emozioni e gli stati d’animi che la ispirano nella creazione. Protagonista principale nei dipinti è la donna, intesa come figura femminile simbolo e conferma della forte connotazione di femminilità e della spiccata personalità, che contraddistinguono l’autrice. L’afflato poetico è nel mistero enigmatico delle figure proposte, che nascondono codici segreti e messaggi subliminali da decifrare e decodificare. La sua arte nasce dal cuore e al cuore dello spettatore è diretta, con l’essenzialità delle linee, l’incisività delle forme, la suggestione delle immagini”.

Aida nutre delle particolari predilezioni e preferenze come fonti ispiratrici di riferimento: guarda con attenzione alla pittura degli impressionisti e utilizza tinte e colorazioni cangianti, vibranti, cariche di luce e al contempo si focalizza sui valori simbolici sottesi. La realtà viene trasfigurata in fantasie poetiche di profondo significato sostanziale, in mirabile bellezza e suggestive sensazioni visive. Lo spettatore si lascia ammaliare, attrarre e compiacere da questa atmosfera magica di contorno e si abbandona all’incantesimo, entrando nel quadro in punta di piedi con grande curiosità perlustrativa.


Share

Struttura le informazioni della tua Azienda con ShaTag – Scopri l’innovativo sistema di tagging

L’80% delle decisioni di business si basa sull’analisi di informazioni non strutturate.
Il 60% delle informazioni non strutturate vengono veicolate tramite la posta elettronica.

L’innovativo sistema di tagging dei messaggi introdotto con ShaTag ti aiuta a gestire al meglio i dati contenuti in ciascun messaggio di posta permettendoti così di ritrovare in tempi rapidi tutte le informazioni preziose che sono indispensabili per il tuo business.

La modalità di interrogazione real-time alle informazioni, consente di tracciare tutte le operazioni fatte da ciascun utente, eliminando il rischio di furto dei dati sui dispositivi e assicurando protezione dei dati e della privacy.

Con ShaTag puoi:
• Vedere chi ha letto e chi ha scritto i messaggi in tempo reale
• Non consentire la cancellazione se non delle bozze
Tagging avanzato dei messaggi senza più la necessità di creare cartelle di posta
• Accedere a più mailbox contemporaneamente tramite desktop, Outlook e smartphone
• Avere l’integrazione con il sistema di posta elettronica esistente, senza dover migrare alcunchè
• Estendibilità e interoperabilità con altri applicativi presenti nell’organizzazione

Visita il sito http://www.shatag.it/


Share

Moda ed outfit per il proprio cane

Quanto spesso ci è capitato in centro della nostra città e di osservare quei cari e graziosi cagnolini con il proprio cappottino durante una giornata particolarmente fredda? A quanti è sfuggita una risata o, perlomeno, un sorriso? In realtà, i cappottini per cani ha creato, fin dalla loro prima uscita, la creazioni di due schieramenti contrapposti, come in una partita a scacchi, bianco contro nero: vi è chi appoggia questi accessori per cani, motivando la sua scelta a ragione di un freddo insostenibile per l’animale, ed altri, che ritengono l’indossatore a quattro zampe ridicolo quasi quanto il proprietario.
Non prenderemo una posizione a questo testa a testa, ma ci limiteremo a segnalare alcune riflessioni utili al lettore per prendere la decisione che lui riterrà più congrua per il suo piccolo/grande amico: non è un caso se abbiamo marcato, in questa ultima frase, la questione della taglia, elemento cruciale nella scelta finale del cappottino o dello stile natural del cane, come lo vediamo normalmente.
Se il pelo non influenza eccessivamente, va sottolineato come le diverse razze di cane dispongano di  differenti depositi sottocutanei di grasso: ecco emergere i primi caratteri che, sicuramente, hanno un peso importante nell’abbandonare o meno i cappottini per cani.
Torniamo alla questione delle dimensioni, altro elemento che rientra nel grande insieme degli accessori per i cani: un chihuahua adulto pesa circa un paio di chili, mentre un  mastino supera facilmente gli ottanta, ovvero quaranta volte di più.
Sono molto frequenti, infatti, i casi in cui abbiamo notato cani di piccola taglia portare il cappottino rispetto ad un mastino dalle grandi dimensioni: questo a ragione di quanto affermeremo qui sotto.
La taglia corporea  risulta estremamente importante quando si parla di dispersione di calore, poiché, sebbene possa apparire bizzarro, un chihuahua ha una superficie corporea più ampia di un Sanbernardo, in rapporto al proprio peso: ciò significa che quando il clima è particolarmente freddo, l’animale disperde molto più calore.
La quantità di variabili nel mondo canino, non finisce qua: basti pensare allo stile di vita, all’età ed alle individualità che caratterizzano ogni singolo cane.
Nella maggior parte dei casi, sta a  noi a dover decidere gli accessori per i cani, dato che sono rari gli amici a quattro zampe disposti a sacrificare un’uscita per una giornata fredda: succede un po’ più facilmente nei cani anziani, ma i giovani e gli adulti sono disposti ad affrontare le rigide serate invernali pur di farsi una bella corsa o una lunga passeggiata.
Se siamo già decisi di fargli indossare questo “capo”, è opportuno scegliere diligentemente tra i tanti cappottini per cani in circolazione: anche qui, come per l’uomo, vi è il rischio di lasciarsi influenzare dalla moda.
La prima cosa da valutare è il materiale, che sia impermeabile, magari foderato di un tessuto morbido, come può essere il pile o la lana: scordatevi i capi eccessivamente accessoriati con borchie, bottoni ed altro, poiché sicuramente scomodi per il vostro “amico” e difficilmente lavabili.


Share

MedCam 2015: Settimio Grimaldi, Senza acqua non c’è vita

In occasione della 5° edizione del congresso MedCam, che si svolgerà a Bardolino (Lago Di Garda) dall’8 al 10 Maggio nell’hotel Caesius Thermae, il Dott. Settimio Grimaldi, già noto alla platea scientifica di MedCam, proporrà anche in questa edizione un interessante intervento che affronterà il tema dei sistemi acquosi alla base dei processi vitali ma soprattutto analizzerà la complessità dell’acqua ed in particolar modo il fenomeno della BioRisonanza dell’acqua, con particolare accento sulla terapia di Informazione Biofisica applicata alla Biologia ed alla Medicina.

Il Dott. Settimio Grimaldi è un Biofisico e svolge la propria attività scientifica come Primo Ricercatore del CNR.
In occasione del congresso di Medicina non Convenzionale MedCam, il Dott. Grimaldi esporrà la relazione “ Teoria dell’informazione e teoria dei segnali in Biologia e Medicina”.

MedCam 2015 Settimio Grimaldi Biofisico CNR

Nell’esposizione del suo intervento, il Dott. Grimaldi parte da un assunto fondamentale: “è universalmente noto che i sistemi acquosi costituiscono la base primaria per i processi vitali: senza acqua non c’è vita”.

L’importanza dell’acqua nel garantire e mantenere i processi vitali era ben nota nell’antichità, Talete infatti la considerava come “l’essenza primaria “ della natura.

L’acqua liquida mostra molte anomalie nelle sue proprietà termodinamiche, quali compressibilità, variazione di densità e capacità termica, tali anomalie sono più evidenti a basse temperature ma sussistono anche a temperatura ambiente dove gli organismi viventi si sono evoluti.

La nostra visione tradizionale dell’acqua è una distribuzione omogenea di strutture tetraedriche legate tra di loro da legami ma il Dott. Grimaldi introdurrà i partecipanti ad una più complessa visione della struttura dell’acqua a temperatura ambiente ovvero quella teorizzata dei domini di coerenza e della Elettro Dinamica Quantistica (QED).

I domini di coerenza dell’acqua, presenti nei sistemi viventi, possono svolgere un ruolo aggiuntivo nel modulare le funzioni biologiche, generando strutture dissipative che forniscono le basi per l’archiviazione e la risposta di informazioni mediate da segnali elettromagnetici esterni.

L’intervento del Dott. Grimaldi prenderà in esame, con particolare attenzione, il fenomeno della biorisonanza, l’effetto di risonanza coinvolgente strutture biologiche, per discutere come frequenze specifiche possono modulare funzioni cellulari o sistemiche per ripristinare o mantenere lo stato di salute. L’effetto della biorisonanza, da la possibilità clinica di modulare e ripristinare il campo di informazione biologica attivando l’autoregolazione del campo morfogenetico.

Il Dott. Grimaldi porrà inoltre, le basi di discussione sugli scenari futuri, quando la Terapia di Informazione biofisica potrebbe in tutto o in parte rimpiazzare la medicina farmacologica integrando la corrente pratica medica sia nella terapia che nella prevenzione consentendo un approccio terapeutico veramente personalizzato.

banner300x300

Il congresso MedCam ha tra le sue finalità quello di Educare alla Conoscenza e di Educare l’Educatore attraverso il confronto, l’approfondimento e lo scambio di relazioni su tematiche esperienziali. Il Programma Scientifico di MedCam è impreziosito dalla presenza di  Relatori di eccellenza e prevede, oltre alle sessioni plenarie, anche la nutrita sessione Call for Abstract che permetterà ai partecipanti di esporre le proprie ricerche e metodiche per mezzo di poster e dissertazioni orali, e di prendere parte a  sessioni pratico-dimostrative. Un’occasione per condividere e dare il proprio contributo alla  costruzione e allo sviluppo di un percorso terapeutico integrato, consapevole, sociale e sostenibile  che abbia sempre al centro l’interesse e la cura della persona nella sua totalità..

3 giorni, 60 relatori, 40 sessioni Call For Abstract, sessioni pratico-dimostrative, per riunire in un’unica sede le tematiche afferenti alle Medicina Non Convenzionale e alle Scienze Olistiche approcciate nella loro multidisciplinarietà al fine di integrarle con altre scienze quali la fisica moderna, la meccanica quantistica, le neuroscienze e la biologia  con lo scopo ultimo di riscoprire il  trait d’union che le lega, le integra e ne accomuna la visione olistica e che eleva il paziente semplice a sistema-uomo complesso.


Fonte
: MedCam

logo MEDCAM

 

 

 

Segreteria Organizzativa

MEDCAM
Tel. +39 06 83086609 – +39 06 64522661 – Fax +39 06 83391913 – Cell + 39 327 8566369
mailto: congresso@biot.it congresso@medcam.it
web site: http://www.med-cam.it


Share

L’imbottitura delle poltrone relax

In questo articolo soffermiamo la nostra attenzione sull’imbottitura delle poltrone relax.

Nella maggior parte dei casi è realizzata con poliuretano espanso, ossia un materiale sintetico ottenuto dalla reazione chimica tra un diolo (a cui è stata aggiunta una piccola quantità di acqua) e un diisocianato.

I due componenti reagiscono tra di loro producendo un polimero sintetico che ha nome di “poliuretano”.

Contemporaneamente anche la poca acqua e il diisocianato reagiscono tra loro, creando un prodotto instabile che immediatamente si decompone, producendo di conseguenza anidride carbonica, responsabile della schiuma. Di qui il nome “espanso”.

Le poltrone relax sono quindi per la maggior parte formate da poliuretano espanso che ha un aspetto molto simile alla spugna, anche per la proprietà di essere molto soffice, ma se ne differenza per la sua particolare resistenza.

L’imbottitura in poliuretano espanso della poltrona relax è inoltre considerato ecologico perché prodotto senza l’utilizzo di clorofluorocarburi.

La sua struttura interna a nido d’ape con celle aperte e sottili garantisce leggerezza, traspirabilità e ottime doti meccaniche alla poltrona relax stessa.

Infatti grazie a questa struttura intrinseca dell’imbottitura mentre l’utente è seduto sulla poltrona relax elettrica viene effettuato un veloce ricambio d’aria, che ha come conseguenza un netto miglioramento dell’elasticità.

A seconda delle dimensioni delle cellette, il poliuretano espanso può avere diversi gradi di densità. La rigidità e la morbidezza della poltrona relax elevabile non sono proporzionali alla densità, perché queste caratteristiche dipendono dalla formula chimica che è variabile.

Tuttavia è consigliabile una densità medio-alta, che conferisce prestazioni migliori nel tempo.

È inoltre importante sottolineare che durante i primi utilizzi le imbottiture in poliuretano espanso delle poltrone relax elettriche o manuali tendono a un leggero allentamento, per poi stabilizzarsi.

Si tratta di un fenomeno normale, dovuto al fatto che quando l’utente si siede per la prima volta sulla poltrona relax, viene prodotta una pressione con conseguente rottura delle microcelle.

Se si privilegia la morbidezza, è consigliabile scegliere una poltrona relax con imbottiture in memory foam, ossia un innovativo poliuretano visco-elastico che si adatta perfettamente alle forme del corpo, aumentando la sensazione di benessere e rilassamento muscolare. Si tratta di un materiale leggero, indeformabile e ad alta traspirabilità per la poltrona relax.

Nell’assortimento di poltrone di Poltrone-Italia.com si spazia tra modelli di poltrone relax con imbottitura in poliuretano espanso e modelli con imbottitura in memory foam (opzionale o di default), per cui ognuno ha la possibilità di trovare la poltrona relax elettrica o manuale adatta alle proprie necessità.


Share

Driver LED sincrono step-down fornisce fino a 40A di corrente LED

Linear Technology annuncia l’LT3744, un convertitore DC/DC sincrono step-down, progettato per fornire corrente costante alle applicazioni LED ad alta corrente. L’intervallo di tensione in ingresso compreso tra 3,3V e 36V rende questo dispositivo ideale per una vasta gamma di applicazioni, inclusa l’illuminazione industriale/architettonica e la proiezione DLP. L’LT3744 utilizza due MOSFET di commutazione esterni che forniscono fino a 20A (80W) di corrente LED continua da un ingresso nominale a 12V. Nelle applicazioni LED a impulsi il dispositivo può fornire fino a 40A di corrente LED o 160W su un ingresso a 12V. Grazie a un rendimento fino al 95%, l’LT3744 elimina la necessità di un dissipatore di calore esterno.

Il controller ampio range di tensioni da VEE a VIN. Consentendo a VEE di variare verso tensioni negative, è possibile gestire diversi LED da un’unica batteria Li-Ion con una singola fase di uscita step-down. Inoltre, questo rende possibile un’esclusiva topologia di inversione step-down che consente di utilizzare un singolo dissipatore di calore comune per gli anodi dei LED RGB. Un pin di regolazione della frequenza consente all’utente di programmare la frequenza tra 100kHz e 1MHz per ottimizzare il rendimento, riducendo al tempo stesso la dimensione dei componenti esterni. In combinazione con il package QFN da 5 x 6mm, l’LT3744 è un driver LED da 80 Watt estremamente compatto.

Il dispositivo consente sia il dimming PWM che CTRL, supportando rapporti di dimming di 3.000:1 a quattro livelli di corrente LED, caratteristica che rende il dispositivo particolarmente adatto per le applicazioni di color mixing, come, ad esempio, quelle richieste dai proiettori DLP. Analogamente, l’esclusiva topologia consente il passaggio tra due livelli di corrente LED regolata in meno di 2µs per una combinazione più precisa dei colori nelle applicazioni RGB. La precisione di ±3% della corrente LED viene mantenuta per garantire la massima luminosità della luce emessa dal LED. Altre funzionalità includono la regolazione della tensione di uscita e la protezione contro LED aperto e in cortocircuito, indicatore di guasto per uscita open-drain, sincronizzazione della frequenza e shutdown termico.

L’LT3744 viene fornito in un package QFN da 36 pin, di 5 x 6mm. Sono disponibili due range di temperature, con funzionamento da –40°C a 125°C (giunzione) per le versioni estesa e industriale. I prezzi partono da $4,82/cad. per 1.000 pezzi. Tutte le versioni sono disponibili a magazzino. Per maggiori informazioni, visitare la pagina www.linear.com/product/LT3744.

 

Riepilogo delle caratteristiche: LT3744

 

  • Ideale per gestire LED fino a 40A con un’unica fase
  • Dimming PWM fino a 3.000:1
  • Dimming analogico 20:1
  • Precisione di regolazione della corrente di ±3%
  • Precisione di regolazione della tensione di ±3%
  • Esclusiva topologia step-down di inversione consente l’uso di un singolo, dissipatore di calore comune per gli anodi dei i LED RGB
  • Range di tensioni di ingresso da 3,3V a 36V
  • Controllo in current mode di picco con rilevamento della corrente DC LED
  • Protezione LED open-drain e cortocircuito e segnalazione dei guasti
  • Driver LED variabile consente una soluzione di potenza singola per LED multicolore o LED singolo con tre diverse correnti regolate
  • Package QFN a 36 conduttori, di 5 × 6mm con funzionalità termiche avanzate

 

 

I prezzi indicati sono solo a scopo di bilancio e possono variare in base a dazi, imposte, tasse e tassi di cambio locali.

 

 

Linear Technology

 

Inclusa nell’indice S&P 500, Linear Technology Corporation da oltre trent’anni progetta, produce e commercializza un’ampia gamma di circuiti integrati analogici ad alte prestazioni per le principali aziende di tutto il mondo. I prodotti Linear Technology rappresentano un “ponte” tra il mondo analogico e l’elettronica digitale per le soluzioni del settore industriale, automotive e delle comunicazioni, i dispositivi di rete, i computer, la strumentazione medicale, i prodotti di largo consumo e i sistemi militari e aerospaziali. Linear Technology produce inoltre sistemi di power management, conversione dati e condizionamento dei segnali, circuiti integrati RF e per interfacce, sottosistemi µModuleÒ e dispositivi di rete con sensori wireless. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.linear.com

 

, LT, LTC, LTM, Linear Technology, il logo Linear e µModule sono marchi registrati di Linear Technology Corp. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.


Share

Pasqua in natura, nel CEA Serra Guarneri

 

Pasqua e Pasquetta nel borgo di Guarneri, nel Parco delle Madonie, tra antichi sapori e mestieri.

Dal 04 al 06 aprile vi aspettiamo nel Centro di Educazione Ambientale Serra Guarneri, immersi nella natura, lontani dal caos cittadino, per trascorrere Pasqua e pasquetta circondati dal verde, in buona compagnia degli amici e dei simpatici abitanti di Serra Guarneri.
Sarete guidati dagli educatori ambientali lungo i sentieri del bosco di Guarneri con attività e giochi per i più piccoli, assaporerete la bellezza della tranquillità e del sentirsi a casa propria e avrete la possibilità di scoprire uno dei più antichi mestieri.
Potrete conoscere il nostro amico Giulio, il pastore sostenibile, custode di antichi saperi, che si tramandano di padre in figlio, e produttore della ricotta “capolavoro”, la cui produzione vedremo in tempo reale, andandolo a trovare sul “posto di lavoro”, tra cibo da raccontare e storie da gustare.
Presso il Centro di Educazione Ambientale Serra Guarneri, inoltre, avrete la possibilità di svolgere un’esperienza emotiva e rilassante a diretto contatto con la Natura. Il visitatore si trova calato in un ambiente diverso dal quotidiano ma allo stesso tempo familiare dove può trascorrere una giornata o più giorni di assoluto relax, con passeggiate guidate nel bosco e incontri con antiche maestranze, dove c’è una grande attenzione al benessere dei grandi e dei piccoli con attività e giochi in natura, dove ciò che si mangia è genuino, di stagione e a Km 0.

Per ulteriori informazioni e per scoprire il programma potete visitare il sito www.educazioneambientale.com, telefonare al numero 091 303417 o inviare una mail a info@educazioneambientale.com.


Share

Automation University si conferma ancora una volta un evento di grande successo

Oltre 800 persone hanno accolto l’invito di Rockwell Automation a partecipare alle due giornate dedicate e all’automazione e alle soluzioni IT per il settore.

Milano 26 Marzo 2015 – Si è appena conclusa con buon esito l’edizione italiana di Automation University Classic, svoltasi presso Il Palacassa-Fiere di Parma, nelle giornate del 18 e 19 marzo. L’interesse suscitato dall’evento ha trovato riscontro nell’ottima affluenza e nella soddisfazione generale espressa dai partecipanti, riconfermando il valore di una formula basata sul binomio “formazione e informazione”.

La sensazione positiva che ha permeato entrambe le giornate è stata condivisa da tutti coloro che hanno avuto la possibilità di vivere l’evento e toccare con mano l’applicazione di un modello conforme e rispondente alle esigenze attuali che impongono alle aziende una capacità di innovazione che non ha precedenti.

Automation University, sulla base di oltre 10 anni di successi in tutta Europa ha risposto a questo bisogno associando a momenti di formazione e aggiornamento ad altissimo livello una serie di appuntamenti volti a offrire una panoramica completa su tendenze, novità e tecnologie nell’ambito dell’automazione per il manifacturing. All’alta valenza formativa, coniugata in oltre 150 sessioni tra presentazioni, dimostrazioni e laboratori, sono stati associati seminari di approfondimento e tavole rotonde su temi di grande attualità che hanno riscontrato il favore di un pubblico attento e partecipativo. Focus e fil rouge di questa edizione l’Internet of Things, espressione di un nuovo potere assegnato all’informazione che trae forza dalla convergenza di IT e OT e che per Rockwell Automation trova la sua declinazione industriale nella Connected Enterprise. Un approccio che grazie alla collaborazione con Cisco consente un’interazione tra il mondo IT e a quello del controllo industriale, che non ha precedenti e che si rivela assolutamente innovativo nei suoi obiettivi di maggiore efficienza in termini di flessibilità e di vantaggio competitivo.

Altrettanto centrali le tematiche sviluppate nel corso del pomeriggio dedicato al settore farmaceutico così come i seminari dedicati al Panorama Normativo dei paesi verso i quali l’export italiano è molto elevato e al risparmio energetico, per citarne solo una parte.

Grande interesse anche per l’area espositiva di 1000 metri quadri che ha ospitato i wall con le ultime novità di prodotti e soluzioni di Rockwell Automation e dei suoi più importanti Encompass Partner e distributori. Un’area che, favorita dalla sua centralità, nei momenti di networking è diventata per tutti una vera e propria piazza e luogo di confronto e scambio di esperienze e best practice.
“Sono particolarmente soddisfatto del successo di questa edizione italiana di Automation University. Ritengo che il valore e l’unicità di questo evento siano stati percepiti a fondo nel nostro paese dove la formazione e l’aggiornamento non sempre occupano i primi posti nella lista delle priorità aziendali. Mi piace quindi interpretare questa crescita del numero di partecipanti, rispetto alla scorsa edizione italiana del 2011, come il segnale di una realtà aziendale che sta cambiando. Lo specchio di un mondo manifatturiero che ha compreso che mantenere il proprio vantaggio competitivo, significa essere più avanti degli altri o almeno essere allineati e che tutto ciò è imprescindibile da un processo di innovazione a 360 gradi che coinvolge tecnologie, processi, risorse umane senza trascurare gli approcci dettati dalla nuova rivoluzione industriale alla quale abbiamo solo ora cominciato ad affacciarci.” afferma Fabrizio Scovenna, Country Director Italian Region di Rockwell Automation.

A proposito di Rockwell Automation
Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.500 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

Per informazioni stampa:
Rockwell Automation
Laura Scandone
Field Marketing Specialist – Italian Region

Mail: lscandone@ra.rockwell.com

Mariateresa Rubino
Communications Consultant
Tel. + 39 389 4573163
Mail mariateresarubinosilvani@gmail.com


Share