Comunicati Imprese

Pubblica qui i tuoi Comunicati Stampa e aumenta la tua voce in rete

L’automobile? La cambio solo se si rompe…

Ogni quanto gli italiani cambiano la propria auto? A quanto sembra il rapporto fra i due è come il buon vino… la si fa invecchiare! L’ultima ricerca dell’Osservatorio Linear dei Servizi – http://www.linear.it – conferma un trend in controtendenza con il resto d’Europa e ne analizza i motivi della scelta.

 

La conferma. Ben un italiano su due risulta molto “attaccato” alla sua auto, affermando di volerla cambiare solo in caso di rottura/incidente irreparabile (51%), un 23% dichiara di comprare una nuova automobile solo dopo averla tenuta per 10 anni mentre il 15% degli intervistati indica i 5 anni, il 7% i 3 anni. A pari merito, 2% c’è chi pensa di volerla cambiare ogni anno e chi invece sta pensando di non cambiarla proprio ma di rinunciarci per sempre a favore di una mobilità sostenibile.

 

I motivi del cambio automobile. Ma quali sono i motivi che spingono gli italiani a cambiare il proprio veicolo assicurato? Il 35% del campione intervistato quando cambierà lo farà per comprare un auto più parsimoniosa nei consumi, il 31% per via dei troppi chilometri percorsi, un 28% invece pensa alla sua incolumità e per guidare un automobile con i sistemi di sicurezza aggiornati e moderni. Una fetta equa del campione (18%) sostituisce la propria auto per paura che perda troppo valore nel tempo o per avere un auto sempre alla moda e attuale.

 

Se avessero carta bianca invece? Le decisioni degli italiani in fatto di cambio auto risulterebbero diverse? Non molto sembrerebbe, gli automobilisti dello stivale risultano essere equilibrati nel loro approccio, il 30% infatti cambierebbe auto dopo averla tenuta 5 anni, il 28% dopo 2/3 anni, il 22% nonostante tutto cambierebbe il meno possibile la propria autovettura. Di diverso parere invece un 10% sfrenato che si divide in un 8% che ogni anno comprerebbe una vettura nuova ed un 2% addirittura ogni semestre.

 

Il modello ambito. Italiani parsimoniosi, quando si decide di optare per un cambio di auto, lo si fa soprattutto in un’ottica di risparmio: il 31% sceglierebbe un’automobile a Gpl/metano, un 25% degli intervistati un veicolo ibrido a basso impatto ambientale, un 20% indica una soluzione di alimentazione diesel, infine per il 16% non ci sono differenze, la cosa importante è che consumi poco.

 

Infine i colori preferiti dagli automobilisti. Il bianco senza dubbio per il 37% degli intervistati, (forse perché evoca pulizia e rispetto per l’ambiente?), segue il classico nero con il 29% di preferenze, l’azzurro metallizzato è indicato dal 28% degli automobilisti, il rosso dal 16%.


Share

Giacca Pinko e top Abercrombie per un look color oro bruciato – Unconventional Secrets

Il fashion blog Unconventional Secrets per il post di oggi ci porta ad Agira, un piccolo comune in provincia di Enna nella splendida Sicilia.

ManueLita, curatrice del blog, ci parla di questo piccolo comune; è una piccola cittadina che sorge su una montagna a 670m di altezza, a metà fra Enna e Catania, il paesaggio è mozzafiato con vista sull’Etna e sul lago Pozzillo, la leggenda siciliana narra che Agira sia stata fondata ancora prima della guerra di Troia, e poi scrive Questa è l’Italia che amo, suggestiva, ricca di storia, che parla di sé ”.

 

La blogger per questo post così ricco di storia indossa in look definito da Lei stessa color “Oro bruciato” composto da una giacca marrone e top bianco Pinko, un secondo top Abercrombie, pantaloni Pinko, sandali Ash e occhiali da sole Kymehttp://www.unconventionalsecrets.blogspot.it/2014/10/oro-bruciato.html


Share

Rockwell Automation acquisisce ESC Services azienda leader nella fornitura di soluzioni di lockout/tagout (isolamento e segnalazione)

L’acquisizione amplia la gamma di prodotti e servizi per la sicurezza, arricchendo un portafoglio tra i più completi del mercato

Milano, 29 Ottobre 2014 – Rockwell Automation, Inc. (NYSE: ROK) ha annunciato di avere acquisito la totale proprietà di ESC Services, Inc., un fornitore globale di soluzioni e servizi per lockout/tagout e protezione in genere da fonti di energia.

“L’acquisizione di ESC Services, arricchendo il portafoglio Rockwell Automation di prodotti abilitati per le moderne tecnologie, permetterà ai nostri clienti di ottimizzare la disponibilità e l’efficienza delle apparecchiature e di migliorare ulteriormente le politiche aziendali per la sicurezza” ha commentato Matt Fordenwalt, Consulting Business Manager di Rockwell Automation.

La particolare metodologia ESC utilizza i codici Quick Response (QR) che possono essere letti tramite scanner per ricavare informazioni relative all’apparecchiatura e abbreviare i tempi necessari per verificarne la conformità, sia alle norme globali che alle indicazioni previste dalla politica aziendale della sicurezza.

“L’adozione delle procedure di isolamento e segnalazione sta rapidamente diffondendosi presso le grandi aziende multinazionali e rappresenta una interessante opportunità di crescita” ha detto Kelly Michalscheck, presidente di ESC Services. “L’acquisizione da parte di Rockwell Automation ci permetterà di estendere i nostri servizi e i prodotti come le soluzioni ScanESC, a decine di migliaia di costruttori di macchine contribuendo ad aumentare il valore dell’offerta Rockwell Automation sui vari canali”.

ESC Services, con sede a Franklin, in Wisconsin (USA), verrà integrate nella divisione Control Products & Solutions di Rockwell Automation, come parte della business unit dedicata all’assistenza client e alla manutenzione. Non sono stati resi noti i dettagli economici della transazione.

Le soluzioni e la tecnologia di lockout-tagout ScanESC verranno ampiamente illustrate alla Automation Fair, che si terrà il 19 e 20 novembre 2014 ad Anaheim, in California www.automationfair.com

Informazioni su ESC Services
ESC Services, Inc. (www.escservices.com) società di ingegneria dedicate alla progettazione di componenti e tecnologie per l’isolamento e la segnalazione. Permette alle aziende di garantire un più elevato livello di sicurezza ai loro dipendenti e di ottimizzare la produzione, oltre a ottenere la conformità con le norme locali e globali.

Informazioni sul lockout-tagout
Le procedure di lockout-tagout (isolamento/segnalazione) sono procedure di sicurezza che permettono di assicurare che un qualsiasi macchinario venga correttamente spento e distaccato dall’alimentazione, segnalandone opportunamente lo stato, in modo che non possa essere fatto ripartire involontariamente mentre sullo stesso sono in corso attività di manutenzione o assistenza. Le procedure richiedono che l’alimentazione venga isolata prima di iniziare qualsiasi attività sul macchinario. Negli Stati Uniti la legislazione federale prevede che ogni azienda definisca procedure di lockout/tagout specifiche, in modo da proteggere il personale mentre lavora su macchine o apparecchiature alimentate da fonti di energia pericolose.

Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

Per informazioni stampa:
Rockwell Automation
Laura Scandone Mariateresa Rubino
Field Marketing Specialist – Italian Region Communications Consultant
Tel. + 39 389 4573163
Mail: lscandone@ra.rockwell.com
Mail mariateresarubinosilvani@gmail.com


Share

Max Marketing per il Centro Commerciale Europa di Palazzolo: l’organizzazione degli eventi autunnali porta la firma dell’agenzia di Brescia

Dall’11 Ottobre al 21 Dicembre 2014 nella galleria del Centro Commerciale Europa si alterneranno oltre 10 tra spettacoli, laboratori creativi ed esibizioni interamente dedicati ai bambini ideati, organizzati e gestiti da Max Marketing. L’agenzia di Brescia ha infatti messo a disposizione del Centro Commerciale di Palazzolo S/O la propria esperienza per la creazione di un calendario eventi che tutti i sabati pomeriggi offrisse intrattenimento e giochi ai più piccoli.

Consulenza, valutazione di artisti e performer, selezione di laboratori creativi e spettacoli volti non solo a far divertire ma anche ad insegnare qualcosa di importante ai bambini, sono solo alcuni dei servizi forniti al Centro Commerciale Europa per l’organizzazione di eventi in grado di convincere innanzitutto i genitori a portare i loro figli al Centro e di coinvolgere successivamente ogni sabato pomeriggio i bambini di tutte le età con attività varie e differenti, regalandogli esperienze sempre differenti. Che spettacolo la Scienza, Kids in cartoon, Il mio piccolo Orto, Cupcake di Halloween,  Bubble Show e Sand Art sono solo alcuni degli spettacoli che si alterneranno fino a Natale in un crescendo di divertimento che culminerà in una due giorni di show ed esibizioni il 20 e 21 Dicembre. L’agenzia bresciana ha così creato un pacchetto di eventi “chiavi in mano” facili da realizzare e che stanno, nelle prime settimane di attività, riscontrando l’interesse vivo di bambini e genitori.

Sono tanti i servizi che Max Marketing è in grado di proporre ai propri clienti grazie al mix di competenze interne: oltre a consulenza organizzativa, pianificazione del budget e selezione dei fornitori e della location più adatta l’agenzia offre un vero e proprio servizio a 360° che comprende anche creatività grafica e stampa materiali, gestione degli inviti, delle adesioni e delle prenotazioni hotel, coordinamento operativo in loco, allestimento stand e aree espositive con fornitura di hostess, steward e ragazze immagine nonché press office e gestione della comunicazione sui Social Network.

“Progettare eventi e creare esperienze”: questo l’obiettivo del team di Max Marketing che può vantare tra i propri punti di forza intuizione, pensiero strategico, pianificazione e flessibilità, un mix vincente quando si vuole organizzare eventi che lascino il segno. www.maxmarketing.it


Share

Monumenti e luoghi d’interesse per chi va all’Agriturismo Vento di Mare. Parte I

Quando si decide di trascorrere un week end o un periodo in qualche agriturismo, la scusa di rilassarsi nella natura non è sufficiente per molti di noi. Per cui è importante scegliere un luogo che sia tranquillo ma che la contempo abbia nelle vicinanze delle attrazioni per rendere un soggiorno si delizioso ma non noioso. Il ristorante fondi Agriturismo Vento di Mare è perfetto per questo. La terra in cui sorge è ricca di storia, fertile, baciata dal sole e circondata da monumenti e attrazioni culturali. Qui, infatti, i visitatori possono soffermarsi a Formia per visitare la famosa tomba di Cicerone, in prossimità dell’Appia Antica. In realtà l’attribuzione al famoso oratore è ancora oggi assai discussa tra gli archeologi tanto che si è accertato che i resti contenuti nel mausoleo siano della figlia, ma la vicinanza di antiche ville romane e le testimonianza antiche, dimostrano come Cicerone sarebbe stato comunque assassinato a Formia.

Formia dista circa 30 minuti in auto dalla villa per cerimonie fondi.

Proseguendo, si raggiunge Gaeta, famosa per essere stata il cuore della resistenza borbonica durante l’invasione piemontese, dov’è possibile visitare gli splendidi monumenti religiosi quali la Cattedrale dei Santi Erasmo e Marciano, il Tempio di San Francesco ed il Santuario della Santissima Annunziata.

Senza dimenticare che Gaeta offre uno dei lungomare più caratteristici della zona, ideale e piacevole per passeggiare e godere il panorama.

Si giunge poi a Sperlonga dov’è inevitabile recarsi alla Villa di Tiberio costituita da diversi edifici disposti su terrazze rivolte verso il mare. Non si può descrivere la bellezza di questo posto, ma siamo certi che chiunque vi si rechi non possa fare a meno di rimanere a bocca aperta.

Tutti questi luoghi, o per lo meno soltanto una parte, sono facilmente raggiungibili dalla villa per ricevimenti fondi Vento di Mare e i visitatori possono raggiungerli dai mezzi messi a disposizione dalla struttura.


Share

Genertel.it e Europ Assistance: 1° compleanno di Life Park Protection Store e del sottomarino #L1F3

Il primo store dedicato alla protezione della vita e delle persone segna una tappa innovativa per Genertel.it e Europ Assistance come dimostrano i numerosi riconoscimenti

Milano, 21 ottobre 2014 – Un sottomarino emerge in pieno centro a Milano… chi avrebbe mai potuto pensarla come una cosa possibile! Oggi a distanza di un anno Milano sa che è successo! Era il 1 ottobre dell’anno scorso quando i milanesi andando a lavoro un martedì come tanti, si sono ritrovati ad “inciampare” su un immenso sottomarino che era accidentalmente riemerso dal sottosuolo tamponando un’auto in via dei Mercanti. Un team di oltre 30 attori e comparse, ognuno con il suo ruolo ha messo in scena la dinamica dell’incidente e l’intervento dei soccorsi sul posto, dando vita a una vera e propria esibizione a cielo aperto.

Dal nome del sottomarino alle tute della protezione civile, dalla divisa del capitano alle mute dei sommozzatori, tutto era “siglato” #L1F3, l’hashtag di riferimento dell’iniziativa Protect your Life lanciata da Europ Assistance e Genertel.it per l’apertura del Life Park Protection Store, il primo punto vendita dedicato all’assistenza e alla protezione delle persone.

I due brand del Gruppo Generali hanno dato vita ad uno spettacolo insolito che in poche ore ha fatto il giro del web e dei social network:

  • oltre 2.500 tweet, per un reach di 1.500.000 utenti e 4.000.000 impression
  • più di 3.000 foto su Instagram
  • oltre 000 visitatori unici al sito web genertel.it
  • oltre 200.000 condivisioni/interazioni su Facebook
  • più di 7.000.000 visualizzazioni Youtube
  • oltre 7.200.000 risultati su Google
  • contenuti audio e video dell’evento sono state riportati anche da importanti testate giornalistiche nazionali e internazionali, tra cui ad esempio CNN, CNBC, France 2, Rai 3, Italia 1, Radio DJ

Numerosi anche i premi e i riconoscimenti ad entrambi i brand e alle agenzie che li hanno supportati, tra i più importanti:

  • Interactive Key Awards Digital PR
  • MF Insurance Awards per l’iniziativa di “ambient Marketing” più originale
  • Protection Awards 3° premio per il miglior progetto distributivo nella Protection
  • New York Festival (second price awards nella categoria outdoor. Premio conferito ad MC Saatchi, agenzia ideatrice del progetto)
  • 27 GranPrix advertising strategies 1° premio Innovation/Forerunner
  • Promo & Activation Bronze Lions (premio assegnato a Weber Shandwick per le media e blog relation)
  • International Business Award (Stevie)” nella categoria “Communications or PR Campaign of the Year – Marketing – Consumer Services” per il supporto PR alla campagna “Europ Assistance e Genertel – L1F3
  • Digital Communication Awards (Berlin) – categoria Product Launch (assegnato a Weber Shandwick per le media e blog relations)
  • Cannes Lions 2014: Bronzo – Promo & Activation – Protect your #L1F3
  • ADCI 2014: Oro – Outdoor – Protect your #L1F3
  • ADCI 2014: Oro – PR Campaign – Protect your #L1F3
  • ADCI 2014: Argento – Retail e Environmental Design – Protect your #L1F3
  • ADCI 2014: Argento – Promo & Activation – Protect your #L1F3

Il Life Park Protection Store festeggia così il suo primo anniversario dall’apertura confermandosi il punto di riferimento per tutti coloro che hanno a cuore i valori positivi di salvaguardia e tutela di ciò che c’è di più caro. Presso lo store è possibile ricevere informazioni e acquistare servizi di assistenza per la casa e per la salute, polizze viaggio, RC auto e moto , fino a prodotti più articolati come le polizza vita, risparmio, investimento e pensione Genertellife.

Life Park, Protection Store si trova in Piazza Cordusio 2 a Milano ed è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 19.30.

Genertel.it


Share

Sogegross apre un nuovo cash & carry a Firenze

Ha aperto le porte oggi, mercoledì 29 ottobre, il nuovo punto vendita fiorentino dell’insegna Sogegross Cash & Carry, di proprietà del genovese Gruppo Sogegross, tra i primi dieci gruppi italiani della grande distribuzione organizzata.

Il punto vendita, il terzo in Toscana dopo quelli di Siena e Chiusi, è stato costruito da Sogegross nella zona sud di Firenze, a Bagno a Ripoli, in via Meucci (angolo via di Campigliano).

Il nuovo cash and carry impiegherà 30 addetti, che saranno occupati nei vari reparti e reclutati sul territorio.

Siamo lieti di accogliere nel nostro territorio un’azienda importante come la Sogegross, una soddisfazione che viene dalla constatazione di come, pur in un momento particolare quale l’attuale, si possa e si sappia scommettere e azzardare la sfida dello sviluppo e dell’investimento. Una filosofia coerente con l’idea, propria di questa Amministrazione Comunale, di una Bagno a Ripoli che sia capace di generare e ricevere nuove imprese, di esserne vicini. È quindi con grande entusiasmo che ci presentiamo all’inaugurazione del nuovo cash and carry Sogegross di via di Meucci, che, oltre ad essere un segnale di ottimismo concreto e di lavoro, rappresenta una riqualificazione anche della zona in cui esso sorge. Uno spunto imprenditoriale che ci voleva, un’opportunità di crescita per la Comunità. In bocca al lupo!” afferma Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli.

Con una superficie ridotta rispetto ai punti vendita “standard”, il cash & carry di Sogegross presenta un format innovativo ideato e realizzato per i professionisti della ristorazione e del bar.

Siamo i primi in Italia a fare un’operazione di questo tipo, ovvero ad avere realizzato il primo cash and carry ‘dedicato’ per assortimento, al professionista della ristorazione – afferma il direttore generale di Sogegross Cash & Carry Marco BoniniGrande spazio dunque ai reparti Freschi e Freschissimi, che esprimono assortimenti ampi e profondi in grado di rispondere alle molteplici necessità quotidiane del trasformatore; un reparto Grocery compatto ma completo che permette di essere fruito con grande semplicità. Il negozio si presta ad essere visitato quotidianamente, permettendo di acquistare solo il necessario senza essere costretti a difficili previsioni ed esborsi inutili di denaro: i nostri clienti possono considerarlo una sorta di ‘dispensa’”.

L’edificio è stato costruito ex novo, con un occhio di riguardo al contenimento dei consumi energetici: “Abbiamo optato per un impianto di illuminazione a led, banchi frigoriferi a temperatura positiva e negativa con sistemi di chiusura che permettono, oltre a una migliore conservazione del prodotto, anche un miglior comfort durante la permanenza dei clienti nel punto vendita. Per gli impianti di raffreddamento si è utilizzato un sistema a CO2, più ecologico dei gas sino a qui impiegati nei circuiti di raffreddamento, con sistemi di recupero delle temperature per il riscaldamento e il raffreddamento del negozio. L’edificio, inoltre, è stato dotato di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria” spiega Bonini.

Anche la posizione del punto vendita è stata studiata accuratamente: “La scelta di aprire a Bagno a Ripoli è stata guidata dall’opportunità di fornire ai professionisti HORECA un negozio più vicino alla città, che permetta di investire il minimo tempo necessario nelle attività di approvvigionamento quotidiano, grazie all’utilizzo di buone direttrici sia verso l’area del Chianti che verso il centro della città di Firenze conclude il direttore Bonini.

A partire dal giorno dell’apertura, e per cinque settimane presso il motorhome posizionato nei pressi del punto vendita, sarà possibile confrontarsi con il personale Sogegross e degustare alcuni tra i prodotti in vendita. Le date degli incontri sono pubblicate sul sito www.sogegrosscash.it.


Share

L’oleandro in giardino

Tra gli arbusti sempreverdi più apprezzati e coltivati in Italia e in tutto il bacino mediterraneo, c’è l’oleandro:questa pianta è molto resistente , non necessita di cure particolari ed è capace di resistere alla siccità, va invece trattato con riguardo nel caso in cui si trovi in piena terra in zone climatiche poco favorevoli. Per tutta la primavera e l’estate regala bei fiori dal colore delicato rosa rosso bianchi o gialli e cresce anche spontaneamente da noi in Italia.

L’oleandro è  tra gli arbusti sempreverdi quello più famoso che cresce nelle aree mediterranee, ed p molto utilizzato nelle aiuole per la sua moderata rusticità – non necessita infatti  di cure particolari – e la sua capacità di adattarsi in tante zone climatiche diverse del paese, anche in quelle un po’ meno calde lo rende adatto a questo scopo.

Le aree più settentrionali possono ospitare gli oleandri, sebbene questi debbano essere riparati dal freddo se ci sono gelate, e riposti per quanto sia possibile in una zona direttamente soleggiata, giacché si tratta di un arbusto che necessità di luce diretta del sole.

In natura si trovano oleandri con fiori di colore che variano dal bianco al rosso,e  tante gamme di rosa e sono molto decorativi anche da mettere in giardino. Sul web si trovano tanti siti di fiori e piante e  oleandri da comprare  e portare a casa con il servizio di spedizione fiori e consegna fiori a domicilio.

Bisogna tuttavia prestare molta attenzione alla tossicità dell’oleandro  , e in particolare delle sue foglie giacché la vicinanza a queste o il mangiare le foglie ma anche toccarle senza poi lavarsi le mani potrebbe causare problemi di salute non solo all’uomo ma  anche agli animali.


Share