Comunicati Imprese

Pubblica qui i tuoi Comunicati Stampa e aumenta la tua voce in rete

Luglio all’Europark

Luglio, Caldo ma tanta voglia di divertirvi? Venite all’Europark Idroscalo!
Cos’è Europark? Semplice: 40000 metri quadrati di pura adrenalina!
Per il mese di Luglio è attiva una nuova promozione: Tutti i Martedì e Giovedì sera giostre a 1 €. Cosa aspettate?

Avete sempre sognato di volare? Magari di pilotare un aereo? All’Europark Idroscalo Milano potrete provare emozioni ineguagliabili, come volare a 30 metri di altezza con i piedi nel vuoto sul Condor Star Flyer o sperimentare il Flying Fury, uno dei migliori simulatori di volo esistenti. Desiderate rinfrescarvi e vorreste tanto provare una giostra acquatica? Il Flume Ride fa al caso vostro… Portate una maglietta di ricambio: ci si bagna! Meglio un film? C’è un cinema 6D… Siete pronti per una nuova, indimenticabile avventura?
Tra le tante attrazioni presenti vi segnaliamo: il palazzo di vetri, il treno fantasma, giostre per bambini, la classica ruota panoramica!

Vi ricordiamo anche la possibilità di organizzare feste per i più piccoli!

Ecco i nostri orari di Luglio: feriali 20.30-00.030 sabato 14.30-02.30 domenica –festivi 14.00-00.30

Euro Park Idroscalo
Via Rivoltana 64
20090 – Segrate
Tel. 0270201039
www.lunaeuropark.it


Share

Luciano Gargiulo espone le sue creazioni in occasione di Spoleto Arte

Sta riscuotendo ottimi apprezzamenti la grande mostra di “Spoleto Arte” che verrà prolungata fino al 27 agosto 2015 all’interno del secolare Palazzo Leti Sansi, che si trova nel cuore del centro storico di Spoleto, tra via Arco di Druso e Piazza del Mercato. L’esposizione, affidata all’autorevole curatela di Vittorio Sgarbi, vede riuniti insieme artisti di fama, con generi e stili espressivi eterogenei ed è visitabile ad ingresso libero. L’organizzatore dell’importante iniziativa è il manager della cultura Salvo Nugnes, presidente di Spoleto Arte. Il pittore Luciano Gargiulo rientra nel gruppo dei partecipanti.

Gargiulo è nativo di Napoli e si è diplomato presso il Liceo artistico a Napoli, sotto la guida esperta dei professori Guido Tatafiore, Goffredo Godi e Raffaele Lippi. Ha frequentato la Facoltà di Architettura all’Università degli Studi di Napoli Federico II. Risale a questi anni la frequentazione dello studio del maestro Armando De Stefano. Partecipa su invito alla mostra internazionale di pittura di Gradara e nel 1975 tiene una prestigiosa personale ad Avellino. Tra il 1976 e il 1977 lavora come grafico di animazione in Rai. Dal 1973 al 1991 è autore di diverse copertine discografiche per la casa editrice Bideri Splash e per la B.b.b. Musicista, in parallelo all’attività musicale sviluppa quella pittorica e plastica. Si sono occupati della sua produzione Il Mattino, La Repubblica, Rinnovamento, Il Corriere della Sera, e Il Roma. Attualmente, Gargiulo abita e risiede con la famiglia nelle vicinanze di Napoli. Di recente, ha partecipato alla 3^ Triennale dell’Esasperatismo e alla Biennale di Venezia.


Share

Il FORUM UNIREC-CONSUMATORI sottoscrive il “Codice di Condotta per i processi di gestione e tutela del credito”

Il Codice di Condotta si pone come buona prassi europea e fornisce a Imprese e Consumatori regole certe e condivise

Roma, 20 luglio 2015 – Prosegue l’importante e virtuoso percorso in tema di Buone Prassi intrapreso dalla Fondazione FORUM UNIREC-CONSUMATORI – composta da UNIREC, l’Unione Nazionale Imprese a Tutela del Credito, insieme ad Adiconsum, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Movimento Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino – nel suo primo anno di attività.

Dopo aver realizzato la “Guida del Consumatore ai servizi di tutela del credito”, aver siglato il Protocollo e Regolamento di Conciliazione Paritetica, il Forum ha infatti recentemente sottoscritto il “Codice di Condotta per i processi di gestione e tutela del credito” approvato all’unanimità dall’ultima Assemblea Associativa di UNIREC. Testimonianza concreta e tangibile dell’impegno e della volontà, delle imprese da un lato e delle Associazioni dei Consumatori dall’altro, di realizzare strumenti di autoregolamentazione e compliance trasparenti ed innovativi.
Il documento – che rappresenta l’evoluzione della “Guida del Consumatore ai servizi di tutela del credito” in un Codice di Condotta – si pone come buona prassi europea in quanto: è stato redatto ai sensi di quanto previsto dall’art. 27 bis del Codice del Consumo, è in linea con i principi della Direttiva 2005/29/CE (art. 10), recepisce quanto stabilito dal Regolamento del Garante Privacy del 2005 e dai più moderni indirizzi europei sul tema ed impegna le imprese associate nonché le Associazioni sottoscrittrici al rispetto delle disposizioni in esso contenute.

Si tratta di un strumento fondamentale per garantire trasparenza, correttezza e valore ai servizi di tutela del credito, utile sia per le imprese ed i loro operatori che per i Consumatori in difficoltà ad onorare i propri debiti. Secondo la fotografia scattata dal il V° Rapporto Annuale sui Servizi a Tutela del Credito, infatti, nel 2014 sono aumentate le masse di crediti affidati alle imprese associate a UNIREC che raggiungono i 56,2 miliardi euro per un totale complessivo di 40 milioni di posizioni, di cui 17 milioni risolte con soluzioni conciliative e sostenibili per il Consumatore/Debitore.
Si stima che, sempre nel 2014, sono state circa 5 milioni le famiglie italiane che sono entrate in contatto con un operatore a tutela del credito.

Numeri che fanno comprendere ancora di più l’importanza del Codice di Condotta che:
• spiega in cosa consiste l’attività di gestione del credito;
• illustra le più corrette ed appropriate modalità di condotta delle imprese e degli operatori in ogni fase di recupero, disciplinando nel dettaglio le attività di sollecito telefonico ed epistolare, i contatti domiciliare e con i terzi;
• fornisce una serie di informazioni utili per tutte le parti coinvolte nel processo di gestione e tutela del credito;
• prevede la Conciliazione Paritetica, procedura innovativa volta a dirimere in via stragiudiziale eventuali controversie che dovessero insorgere tra le imprese a tutela del credito e il Debitore/Consumatore.

La procedura di Conciliazione è operativa da giugno, a seguito dei corsi di formazione per conciliatori in cui imprese e Associazioni dei Consumatori hanno potuto mettere a confronto le proprie reciproche esperienze: settanta, ad oggi, i conciliatori iscritti nell’apposito Albo.

“La sottoscrizione di questo Codice – ha dichiarato il Presidente del FORUM Gianni Amprino – rappresenta un passaggio importante e significativo, in quanto imprese e Associazioni dei Consumatori hanno realizzato insieme un documento all’avanguardia in Europa, che risponde all’esigenze di sempre maggiore compliance, sancendo nero su bianco le più appropriate modalità di gestione e recupero del credito e le buone prassi affinché tutti gli attori coinvolti nei processi di tutela del credito si muovano sulla base di regole certe e condivise”.

“In un anno di attività il FORUM ha realizzato e sottoscritto tre documenti di una valenza sociale strategica. Mi riferisco – ha dichiarato Francesco Avallone Vicepresidente del FORUM UNIREC-CONSUMATORI – al Protocollo di Conciliazione Paritetica, alla Guida del Consumatore e al Codice di Condotta”. “Segno concreto e tangibile – ha proseguito Avallone – dell’impegno e della volontà delle Associazioni dei Consumatori e delle imprese a consolidare e rafforzare il dialogo intrapreso su tematiche di comune interesse, ponendo sempre più attenzione alla tutela del Consumatore”.

http://www.forum-unirec-consumatori.it/public/my_files/Forum_Codice_Condotta.pdf

Entrambi i documenti, ovvero il Codice di Condotta per i processi di gestione e tutela del credito che il Protocollo e Regolamento di Conciliazione Paritetica, sono disponibili sul sito http://www.forum-unirec-consumatori.it


Share

Il database di FreeLuna.it in esclusiva a Webperformance

Webperformance ottiene in esclusiva il database di Freeluna, uno dei pochi DB in Italia con numeri telefonici verificati e certificati degli utenti, che consente campagne DEM, SMS e di Telemarketing.

FreeLuna, servizio di Futur 3 S.R.L. che consente la navigazione WiFi gratuita in molte zone d’Italia, concede in esclusiva il suo database a Webperformance, tra le prime agenzie online di marketing di risultato.

Si tratta di un database di alta qualità, perché raccoglie tutti gli utenti che si sono registrati al servizio FreeLuna per navigare in tutta Italia con WiFi gratis e veloce e per conoscere persone e partecipare a eventi suggeriti nelle vicinanze.

Profilato per sesso, età e provincia, il database conta oltre 988mila utenti con numero di cellulare verificato. La registrazione gratuita al servizio di WiFi, infatti, richiede la verifica del numero di telefono.

Per questo, il database di FreeLuna consentirà a Webperformance di effettuare per i propri clienti non solo campagne DEM ma anche combinate con l’invio di SMS e/o attività di telemarketing.

Webperformance, proprietaria di diversi database come Facilelavoro, Assicuroweb, Mastermassaia, valorizzerà questo DB con l’invio di massimo una comunicazione DEM alla settimana e con l’aggiornamento quotidiano dei nuovi utenti iscritti e disiscritti.

 

Per ulteriori informazioni:

Webperformance

tel. +39 0461 421817

info@webperformance.it

www.webperformance.it


Share

E’ online il nuovo e-shop di nail art ElleerreNails

E’ stato pubblicato nei giorni scorsi il nuovo negozio virtuale della società Elleerre Nails, fondata nel 2010 e specializzata nella vendita online di prodotti per le unghie, dalla ricostruzione alla decorazione. Tutti i prodotti disponibili all’interno del nuovo negozio virtuale sono prodotti selezionati dallo staff aziendale e sono di tipo professionale, al fine di garantire la massima qualità possibile a prezzi contenuti.

Il nuovo e-shop Elleerrenails.com è stato creato per dare agli utenti la possibilità di ordinare gli articoli di loro gradimento direttamente da casa ricevendoli rapidamente in tutta Italia tramite corriere espresso. Il sito internet presenta inoltre una sezione riservata alle opinioni dei Clienti e alle recensioni di blogger italiani ed internazionali specializzati nel settore della bellezza e della cosmetica.

Il catalogo online ElleErre Nails comprende una ampia gamma di prodotti e accessori fra cui: i gel per la ricostruzione delle unghie, i gel UV e led, gli smalti normali e semipermanenti, le matite e gli accessori per la micro pittura sulle unghie, i primer, i bonder e i cleaner per unghie, i brillantini svarovski, lime e buffer leviganti e una serie incredibile di accessori dedicati sia ai privati che ai professionisti del settore.

L’azienda si occupa inoltre della organizzazione e realizzazione di corsi di ricostruzione unghie professionali. Questi corsi, riservati agli gli operatori del settore, vengono organizzati su tutto il territorio italiano con rilascio dell’attestato di frequenza e del kit professionale che i partecipanti hanno imparato ad usare durante il corso stesso. Sul nuovo negozio virtuale Elleerre Nails potete scoprire tutte queste novità, sfogliare il catalogo prodotti completo e il programma aggiornato relativo ai prossimi corsi di formazione già in programma.


Share

A POLI.design la II edizione del Corso di Alta Formazione in Design for All: La diversità come risorsa

Con il patrocinio di DESIGN FOR ALL ITALIA

 

Aperte le iscrizioni alla II edizione del Corso di Alta Formazione in Design for All, il corso a numero chiuso organizzato da POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, con il patrocinio di Design for All Italia, l’associazione che opera da anni per la definizione degli strumenti più idonei per una progettazione consapevole di ambienti, prodotti e servizi fruibili dalla più ampia pluralità di soggetti, diversi fra loro per capacità percettive, motorie e cognitive.

Spesso il design tradizionale progetta per un’astrazione: l’uomo standard. Così facendo penalizza le persone reali con le loro diversificate abilità, competenze, desideri e aspirazioni. Il Design for All promuove una progettazione per l’individuo reale, inclusiva ed olistica, che valorizza le specificità di ognuno, coinvolgendo la diversità umana nel processo progettuale.

Parlare di Design for All significa infatti affrontare un vero e proprio atteggiamento, non una semplice disciplina accademica. Un preciso approccio sociale, volto all’ideazione di ambienti, di sistemi, di prodotti e di servizi che siano fruibili in modo autonomo da parte di persone con esigenze e abilità diversificate, capace di coinvolgere la diversità umana fin dal processo progettuale.

In questo contesto, il progettista è chiamato al confronto con istanze di responsabilità sociale e con le necessità di un mercato allargato. Il corso di POLI.design risponde, in modo particolare, proprio all’esigenza di profili professionali in grado di gestire il crescente bisogno di adeguamento di prodotti, ambienti e sistemi alle esigenze di una vasta e articolata collettività.

La frequenza con successo al corso consentirà di entrare, come specialisti, in gruppi di lavoro per coordinare l’approccio al Design for All in aziende ed enti.

Lo studente che frequenta il corso e sostiene e supera l’esame finale, acquisisce i titoli necessari per l’iscrizione all’“Elenco Soci formati in DfA” istituito dall’associazione Design for All Italia, con la possibilità di diventare socio Professionale a tutti gli effetti se, dopo almeno un anno, implementa concretamente nella propria professione il DfA.

L’orario è stato pensato per favorire la fruizione da parte di chi ancora studia o lavora.

Il corso si svolge infatti nelle giornate di venerdì (tutto il giorno) e di sabato (mezza giornata), per un totale di 132 ore su 144 ore fra lezioni frontali, workshop ed esame + 3 ORE DELLA TAVOLA ROTONDA .

Il corso è strutturato in moduli didattici acquistabili anche singolarmente e si rivolge a laureati in tutte le discipline che intervengono nel processo e nel progetto di prodotti, ambienti e servizi: non solo designer ed architetti, ma tecnici, decisori, amministratori pubblici o privati e manager.

Nell’intento di erogare didattica for All, si stabilisce che chi ha conclamate e gravi difficoltà di presenza, e ne fa motivata e documentata richiesta, potrà seguire le lezioni frontali per via telematica.

L’ammissione al corso è subordinata ad una selezione preventiva.

I candidati dovranno inviare il proprio curriculum e una lettera motivazionale a formazione@polidesign.net

 

Per informazioni

Ufficio Coordinamento Formazione

POLI.Design (Consorzio del Politecnico di Milano)

via Durando 38/A – V Piano – 20158 Milano

tel. 02.2399.7217

e-mail:formazione@polidesign.net

www.polidesign.net/corsi

www.polidesign.net/it/designforall

 

Press Contact:

Ufficio Comunicazione Prodotti Formativi

Tel. (+39) 0223997201

comunicazione@polidesign.net


Share

La Balbuzie in Età Adulta

Prese in giro, timore, ansia e stress.
L’aspetto psicologico della balbuzie è senza dubbio il motivo principale che spinge la maggior parte delle persone a chiedere aiuto.

E’ ora di sfatare il mito popolare che ci portiamo fin dai tempi più antichi: la balbuzie non è sintomo di scarsa intelligenza ed è importante chiarire subito che chi ne è affetto, non è da considerarsi inferiore alle persone intorno a lui.

Charles Darwin, Lewis Carroll, Aristotele, Winston Churchill.
Sono solo alcuni tra i nomi della lunghissima lista di persone colpite da questo spossante disturbo. Personaggi famosi, celebrità e nomi importanti che hanno fatto la storia. Tutti colpiti da balbuzie e tutti che hanno condiviso parte della vita insieme a lei, l’hanno combattuta e hanno superato questo difficile scoglio.

Ma cos’è la balbuzie e quali sono le sue caratteristiche principali?
Tecnicamente la balbuzie è un disturbo della parola e della sua fluidità che viene bloccata da pause e suoni prolungati involontariamente più a lungo del dovuto.
Nel grande parco di situazioni inerenti alla balbuzie, vengono comprese anche tutte le esitazioni e i suoni messi in atto per contrastarla.

La balbuzie si può classificare generalmente in due tipologie: evolutiva ed acquisita.
La balbuzie evolutiva colpisce l’età infantile ed ha radice nella genetica e nella condizione neurofisiologica, sebbene non ci siano ancora studi che confermino le reali cause scatenanti.
Più certa da individuare invece, è la causa della balbuzie acquisita. Un trauma, un evento scatenante particolarmente forte a livello psicologico come ad esempio un lutto, un incidente o un ictus, possono essere le possibili spiegazioni di una balbuzie improvvisamente comparsa in soggetti ormai adulti.

La struttura della balbuzie è riconducibile a tre elementi distinti: le ripetizioni, i prolungamenti e i blocchi.
Sono i cosiddetti comportamenti primari e riguardano esclusivamente la parte vocale e verbale.
Sono involontari e non controllabili.
Le ripetizioni avvengono quando la sillaba iniziale di una parola è ripetuta involontariamente per tempi più lunghi di quanto necessario.
I prolungamenti sono tutti quei suoni protratti nel discorso che diventano lunghe esecuzioni verbali senza controllo.
I blocchi invece, sono tutte quelle pause di silenzio che si creano durante un confronto verbale.

Esistono poi i comportamenti secondari che sono collegati strettamente a quelli primari, ma vengono spontaneamente messi in atto dalla persona affetta da balbuzie.
Riguardano tutti quei trucchi di autodifesa esercitati dalla persona che vuole provare a controllare il suo problema.
Gli starter ad esempio, sono parole di innesco con le quali si tende ad iniziare il discorso: cioè, ah, oh e altri piccoli suoni che danno il via ad una fluidità maggiore nell’esposizione vocale.
Questi tentativi di autodisciplinare la balbuzie diventano mano a mano parte integrante delle persone e sono abitudini talmente radicate che diventano spesso difficili da togliere.

Se pensiamo al disagio sociale che può cogliere una persona balbuziente, non possiamo non capire anche il comportamento secondario chiamato ‘strategia di astensione’. L’ansia e lo stress che coglie un balbuziente in alcune circostanze, spingono la persona ad eludere ed evitare le situazioni di pericolo che prevedibilmente potrebbero portarlo a balbettare. Parlare in pubblico, affrontare determinate persone o discorsi importanti, rischiano di diventare lontani ricordi perché semplicemente il problema non lo si affronterà.

Sono circa 70 milioni in tutto il mondo le persone affette da balbuzie e psicologicamente questa condizione diventa alienante. Non è l’ansia la causa della balbuzie, al contrario è la balbuzie che crea un forte stato ansiogeno che genera a sua volta vergogna, rabbia ed isolamento e che porta ad un circolo vizioso chiamato “Sindrome del Balbuziente”.

La cura è diversa per ogni situazione e solo un valido centro di logopedia può iniziare un percorso di guarigione.
Non si tratta solo di migliorare e curare la parte verbale, ma bensì di approfondire le cause e capire a fondo il problema per estirparlo alla radice.

Le problematiche che si porta dietro un balbuziente non si fermano al mero aspetto estetico. Per spiegare quanto possa esserci dietro ad una balbuzie, prendiamo in prestito le parole di Joseph Sheehan, il primo ricercatore che si è interessato al disturbo: “la balbuzie da fuori è come un iceberg. Noi vediamo solo la punta, ma sotto c’è un insieme di emozioni negative, problemi e condizioni che un paziente si porta dietro con preoccupazioni enormi.”

Nell’età adulta contano molto la determinazione dell’individuo e la motivazione a guarire, ed è per questo motivo che un adulto può riuscirci: perché è incentivato a riprendere in mano la propria vita.


Share

On line il nuovo sito Cielle: spazio all’emozione e alla tecnologia

Un nuovo sito che esprime ciò che è oggi Cielle: un’azienda in forte espansione che propone l’accuratezza dell’approccio tailor-made, su grande scala. Questo è il mondo che i navigatori possono scoprire su cielle.it. Grazie a sezioni chiare, una grafica funzionale, user experience piacevole e tecnologia responsive per tablet e smartphone, il visitatore è accompagnato lungo un percorso che delinea itinerari chiari. L’utente, infatti, può scegliere l’approccio che più gli si addice: scegliendo la navigazione attraverso i settori applicativi, può scoprire i plus di Cielle per il proprio campo di utilizzo; mentre scegliendo la navigazione direttamente dal link macchine può accedere con più immediatezza al prodotto di interesse. Spazio anche a immagini di forte impatto che conducono visivamente l’utente dentro le macchine per scoprire, quasi in un tour virtuale, le loro caratteristiche, i punti di forza e le lavorazioni che si possono realizzare.

 

L’architettura del sito racconta in modo coinvolgente le qualità che in 37 anni di storia hanno portato l’azienda veneta a esportare in tutto il mondo, specializzandosi in diversi settori per i quali offre macchine performanti, tecnologie innovative, brevetti e continua ricerca. Le sezioni dedicate al mondo fashion, a quello dell’incisoria professionale, alle grandi tavole, al settore ceramica, pelle e incisoria consumer delineano con chiarezza la grande versatilità che l’azienda ha costruito nel tempo. La parte dedicata alle macchine, poi, completa con informazioni dettagliate la descrizione della gamma di soluzioni per i clienti.

 

«Oggi Cielle – sottolinea Elena De Lazzari, Operation Manager dell’azienda – è una realtà consolidata. Negli anni il modello che abbiamo lanciato si sta rivelando efficace: proponiamo, infatti, una sintesi fra un modello progettuale di tipo artigianale, ma su dimensione industriale. Il sito, rinnovato nella grafica e nell’architettura, è lo specchio di questa identità e sarà uno strumento per entrare ancora più in contatto con i nostri utenti».

 

 

www.cielle.it


Share

Get Adobe Flash player