Sono oltre mille gli uomini Enel in campo per far fronte all’emergenza meteo nelle regioni Lazio, Abruzzo, Molise e Campania.
Le Squadre hanno effettuato da ieri oltre 1800 interventi sulle linee elettriche. Un forte punto di attenzione e criticità resta l’accesso alle linee e alle cabine di media e bassa tensione a causa delle difficoltà di viabilità secondaria (arterie provinciali e strade vicinali).
Enel in coordinamento con la Task Force Operativa della Regione Lazio e in collaborazione con la Protezione Civile e le istituzioni locali, ha varato e sta attuando un piano di emergenza congiunto con le Prefetture. Questo consentirà nelle prossime ore, attraverso i mezzi speciali della protezione civile, di aprire quei varchi alla viabilità che costituiranno una “corsia preferenziale” per i tecnici Enel che potranno così raggiungere le linee elettriche.
A causa degli alberi che si sono abbattuti sulle linee elettriche e dalla formazione di manicotti di ghiaccio intorno ai conduttori, la situazione alle ore 12. 00 di oggi rimane difficile ma presidiata nelle zone del frusinate, del viterbese e della cintura di Roma nord.


Share