I tempi cambiano e con essi anche le strategie di intelligence; ne sanno qualcosa gli Stati Uniti, che pare abbiano deciso di spostare l’attenzione verso altre priorità. Oltre ad Iraq e Afghanistan, infatti, la rete di spionaggio potrebbe essere allargata anche a zone come Iran e Cina.
Il nuovo progetto di difesa messo in atto dal Pentagono, prevede lo spostamento all’estero di diverse unità, che saranno dotate dei migliori dispositivi di sicurezza, dai più diffusi, come il localizzatore GPS, la videocamera multiuso, le microspie GSM fino all’ultimo gioiello della tecnologia, l’Orologio spia.
Questo dispositivo aiuterà il personale di intelligence nella raccolta di informazioni preziose. Infatti l’Orologio spia, che all’apparenza potrebbe sembrare un comune orologio da polso, è dotato di un sistema avanzato per la videoregistrazione. Niente di più appropriato per le operazioni sotto copertura, l’Orologio spia rappresenta una vera e propria innovazione nel campo dei dispositivi per lo spionaggio.
Anche l’Italia dispone di questo strumento altamente tecnologico, utilizzato soprattutto dalle forze dell’ordine, ma ultimamente richiesto anche da privati. Si calcola, infatti, che il mercato di dispositivi come l’Orologio spia e altri mezzi per lo spionaggio sia destinato a crescere ulteriormente.  


Share