I nuovi importi dei contributi con le relative tabelle per i lavoratori domestici, sono state comunicate dall’Inps mediante una circolare (si veda la n. 12 del 23 Gennaio 2015).

Per ogni contratto di lavoro stipulato viene riferito un importo, analiticamente:

– Importo dei contributi da pagare in misura forfetaria per contratti di 24 ore settimanali;

– Importo dei contributi da versare in misura maggiore per contratti a tempo determinato.

Si ricorda che deve essere assimilato ai contributi ordinari un contributo aggiuntivo pari al 1,40 % della retribuzione imponibile ai fini previdenziali.

Ogni 3 mesi il datore di lavoro domestico ha l’obbligo di versare il pagamento dei contributi del proprio collaboratore:

– dal 1 Aprile al 10 Aprile;

– dal 1 Luglio al 10 Luglio;

– dal 1 al 10 Ottobre;

– dal 1° al 10 Gennaio.

Per versamenti parziali, tardivi o mancati si incorre in sanzioni amministrative da parte dell’Inps.

Approfondisci la tematica trattata: contributi lavoratori domestici


Share