La normativa CEI EN 60335-1 riprende le prescrizioni dei livelli di sicurezza degli apparecchi elettrici e elettronici riconosciuti a livello internazionale contro i rischi elettrici, meccanici, termici e i pericoli di incendio.

In particolare ci occuperemo di cosa composta la normativa di sicurezza EN 60335-1 per gli alimentatori switching e per i trasformatori di corrente.

Un alimentatore è un dispositivo indispensabile per far funzionare qualsiasi apparecchiatura elettronica, sia in ambito industriale, commerciale che domestico in quanto trasforma la corrente alternata cosiddetta in ingresso dai 220V ai 24V di tensione in uscita per far funzionare i più comuni elettrodomestici e strumenti elettronici.

Chiaramente questo processo deve avvenire entro limiti di sicurezza e affidabilità che preservi l’utilizzatore da rischi di shock elettrico, sovra-tensione, sovraccarico o sovra-temperatura.

Perché questo sia garantito esistono delle normative di sicurezza internazionale specifiche per i vari settori in cui vengono applicati gli alimentatori industriali.

Normativa EN-60335 per alimentatori switching: resistenza al calore e al fuoco

Nello specifico del settore domestico, la normativa di sicurezza in questione imposta dalla Comunità Europea è la CEI EN 60335-1 relativa alla “Sicurezza degli apparecchi elettrici d’uso domestico e similare” che in pratica va a regolamentare direttamente quello strato di isolamento tra la presa elettrica con tensione nominale non superiore a 250V e l’uscita a 24V, indicando lo spessore minimo e il grado di protezione che deve garantire per evitare pericoli di incendio.

La norma riguarda anche alimentatori cc, detto convertitori di corrente o alimentatori a batteria.

Vengono quindi testati:

  • Resistenza al calore: effettuando test a 2 gradi sopra o sotto rispetto al range di temperatura operativa indicato nei test preliminari
  • Resistenza al fuoco: effettuando test a filo incandescente. Solitamente gli alimentatori industriali dei brand più certificati come ad esempio gli alimentatori Meanwell, possiedono un case in plastica di tipo 94V-0, considerato ignifugo, proprio per prevenire il rischio di incendi.

Un punto da sottolineare è come sia senz’altro importante dotarsi di un alimentatore industriale per uso domestico che sia conforme alle normative di sicurezza, ma quanto la mancata osservanza di ciò comporti un adeguamento obbligatorio alla normativa che, spesso, si traduce in costosi metodi di certificazione.

Per questo il consiglio rimane quello di acquistare alimentatori switching certificati da produttori riconosciuti per l’elevato standard di sicurezza dei prodotti, come può essere Meanwell per il settore degli alimentatori switching, con distributori ufficiali in tutto il mondo.

Il rivenditore ufficiale per l’Italia è Digimax.


Share