In un mercato competitivo come quello della pulizia industriale, le aziende produttrici si vedono nella necessità di offrire dei servizi aggiuntivi, che non solo differenzino il marchio rispetto alla concorrenza ma che permetta ai clienti fedeli di godere sempre delle ultime tecnologie sul mercato senza essere vincolati definitivamente all’acquisto di una motospazzatrice impegnativa sia a livello economico che operativo.

Queste aggiunte al prodotto di base possono prendere varie forme, come una estensione del periodo di garanzia, l’assistenza presso la sede del cliente per eventuali riparazioni o una routine di controllo annuale a costo zero. L’obiettivo è comunque sempre quello di fornire al cliente la migliore soluzione possibile presente sul mercato tenendo conto del suo budget e del suo fabbisogno di flessibilità.

Una delle varianti di servizio che è più apprezzata dalle imprese che acquistano questo genere di prodotti è l’alternativa delle macchine a noleggio. Come nel caso dei computer e altri settori dove l’innovazione di prodotto e la tecnologia di punta giocano un ruolo importante, una soluzione a noleggio permette di non investire una somma elevata in una apparecchiatura che potrebbe diventare obsoleta prima di raggiungere la completa ammortizzazione dell’investimento, rispetto alle altre opzioni del mercato.

Le macchine di pulizia, cosi come i bidoni aspiratutto, possono in questo modo essere sostituiti dopo il periodo accordato per una nuova attrezzatura, sostenendo costi molto inferiori nel lungo termine rispetto all’acquisto di beni materiali e soprattutto rispetto al risparmio in termini di produttività degli assetti. L’affitto di queste macchine avviene tramite il pagamento di un canone, di solito mensile, che comprende inoltre l’assistenza tecnica e tutti i ricambi necessari per tutta la durata del contratto.

Un ulteriore vantaggio delle formule a noleggio che propongono le aziende fabbricanti e rivenditrici di macchine per pulire magazzini e altre strutture industriali è che le spese sono nella maggioranza dei casi deducibili il che risulta in un importante risparmio a livello di tasse. In più, i beni in possesso dell’azienda non sono di proprietà, per cui non vanno a influire sulla contabilità nella sezione di beni materiali durevoli.

Una gran parte delle aziende che propongono questo servizio ai loro clienti offre, alla fine del contratto sottoscritto, la possibilità di acquistare l’aspirapolvere industriale oggetto dell’accordo, di sostituirlo per uno di nuovo o di prolungare il contratto per lo stesso con un canone mensile ridotto nel caso si sia pienamente soddisfati e le capacità della macchina risultino ancora sufficienti per l’uso in azienda.

Il noleggio di macchine lavapavimenti è quindi una alternativa positiva sia per le aziende clienti, che riescono a dotarsi di macchinari sempre al passo con le ultime tecnologie con un investimento non solo minore ma anche più flessibile, sia per le imprese fabbricanti e venditrici, che sotto questa formula abbinata ad un servizio assistenza efficace e tempestivo riescono a fidelizzare i propri clienti e a spuntare in un settore che si caratterizza per i suoi alti livelli di competitività.

Articolo a cura di Alba L
Prima Posizione Srl – combattere la crisi economia


Share