In occasione del prestigioso evento inaugurale della mostra collettiva “Pro Biennale” previsto per venerdì 8 maggio alle ore 18.00 nell’elegante contesto veneziano della “Milano Art Gallery” in Calle dei Cerchieri 1270, zona Dorsoduro, farà la sua presenza speciale l’esperto critico Vittorio Sgarbi, che festeggerà anche in loco il suo 63° compleanno. L’esposizione vedrà nel novero degli artisti di fama partecipanti il noto pittore Bobo Ivancich e resterà allestita fino al 4 giugno 2015, con l’organizzazione del manager produttore Salvo Nugnes.

La pittura di Ivancich si può definire e inquadrare nel circuito del realismo figurativo neo-espressionista, con una particolare predilezione verso il genere del ritratto, ispirandosi sia alla tradizione classica sia alle formule espressive più moderne e innovative, proposte e rielaborate con un imprinting personalizzato e soggettivo di originale ed esclusiva impostazione.

Nell’individuare le componenti primarie del suo percorso pittorico, è stato commentato: “Il colore acquista la valenza di elemento basilare della pittura e supporta e sostiene l’ispirazione creativa. Nell’armoniosa e bilanciata combinazione degli equilibri cromatici si esplica un’arte visiva, in cui si respira un sentimento di massima valorizzazione dell’arte stessa. Le luci e gli effetti luminosi, generati dai sapienti giochi di chiaro-scuro fissano le immagini collocandole in un’atmosfera di riflessioni cromatiche evocative, che producono una -magica fusione- tra essenza ed esistenza, in una visione non solo percepita, ma animata e alimentata dalla sfera dei sentimenti, come un sottile fil-rouge, che finge da motore trainante e da incipit propulsivo dell’azione pittorica”.


Share