L’iniziativa voluta da Terna, guidata da Flavio Cattaneo, è stata ufficializzata nel corso dell’Assemblea dei Regolatori energetici del Mediterraneo (Medreg).

E’ nato nei giorni scorsi Metso (Mediterranean Tso), l’organismo di coordinamento degli operatori di trasmissione elettrica del bacino del Mediterraneo. Si tratta di una iniziativa fortemente voluta da Terna e dai Tso di Algeria (Sonelgaz) e Tunisia (Steg) come riporta in una nota il Quotidiano Energia. Metso è stato tenuto a battesimo a Firenze nel corso della XI Assemblea generale dell’Associazione dei Regolatori energetici del Mediterraneo (Medreg).


Flavio Cattaneo

Metso, che avrà sede in Italia, avrà l’obiettivo di integrare e sviluppare i sistemi elettrici delle due rive del Mediterraneo, nonché collaborare con il suo omologo europeo, Entso-E, e appunto con Medreg. Come sottolineato dal Quotidiano Energia il settore ha bisogno di organismi che si propongano da un lato di suggerire normative per lo sviluppo dell’anello elettrico di tutto il bacino e nel contempo cercare di coordinare al meglio le reti dei Paesi aderenti fissando alcuni criteri comuni per l’accesso il conseguente utilizzo delle infrastrutture (codici, tariffe di trasmissione, remunerazione dei costi, integrazione delle rinnovabili…).

FONTE: Web Magazine Terna


Share