Se vi trovate a passare per il borgo medievale di Calcata, soffermatevi non solo a guardare lo scenario stupendo che si presenterà ai vostri occhi ma anche le piccole e caratteristiche osterie del posto.

La scenografia del piccolo borgo medievale di Calcata in provincia di Viterbo a circa 40 chilometri da Roma è praticamente una favola. Attorniata da storie dalle profonde radici storiche e di genere leggendario e fiabesco, Calcata fu costruita su di uno sperone tufaceo nel Parco Regionale della Valle del Treja e lì, in quei luoghi che parlano di feudi e di reliquie misteriosamente scomparse, non si può fare a meno di notare quei localini tipici e caratteristici dove sicuramente donne di antica memoria realizzano ancora pietanze tradizionali e caserecce per quei turisti che amano la storia ma anche la cucina casereccia e la visione di quei piatti tipici viterbesi posti in bella mostra nelle bifore adornate da deliziose tendine all’uncinetto e trini d’altri tempi.
Se vi recate nel borgo di Calcata non dimenticate di assaporare carni dagli aromi speziati e profumi culinari di un tempo al Ristorante il Graal sotto il cielo trapuntato di stelle  di quella cittadina antichissima e magari se siete dei semplici compagni di viaggio, mentre camminate su quell’acciottolato lucido, potrete innamorarvi incantati da uno di quegli ineguagliabili tramonti della terra viterbese.


Share