Mauro Moretti esprime, tramite un comunicato stampa ufficiale, la propria soddisfazione in merito al conseguimento di un importante traguardo come l’ingresso della sonda Juno nell’orbita di Giove, a cui la tecnologia italiana fornisce un importante contributo

Mauro Moretti: “Juno su Giove per merito anche della tecnologia italiana”

Iniziata nell’agosto del 2011, la missione spaziale che vede protagonista la sonda Juno ha finalmente visto il primo grande traguardo: il 5 luglio 2016 è infine riuscita ad entrare nell’orbita di Giove, pianeta al quale era destinata, stabilendo la vicinanza maggiore mai raggiunta fin ora al pianeta più grande del nostro Sistema Solare. Tra i principali obiettivi della missione, infatti, il tentativo di capire la natura del nucleo del pianeta, lo studio della sua atmosfera, della sua temperatura ed il movimento delle sue nubi. Si punta inoltre a rilevare l’influenza che Giove ha avuto sulla struttura dell’intero Sistema Solare, oltre a mapparne il campo gravitazionale e magnetico. Dei nove strumenti a disposizione a bordo, due sono di matrice italiana, più precisamente della maggiore società aerospaziale nazionale, Leonardo-Finmeccanica. A commentare il successo conseguito dalla missione lo stesso Amministratore Delegato e Direttore Generale della società, Mauro Moretti, il quale, per mezzo di un comunicato stampa ufficiale, esprime la propria soddisfazione: la tecnologia di Leonardo, infatti, si è rivelata indispensabile per la buona riuscita delle operazioni ed in particolare sarà lo spettrometro Jiram a poter permettere di «osservare a distanza ravvicinata Giove» mentre è chiamato Kat lo strumento «che fornirà informazioni sulla composizione interna del pianeta e sul suo campo gravitazionale». Le congratulazioni espresse da Mauro Moretti non si limitano alla società aerospaziale da lui guidata, bensì si estendono all’intera comunità scientifica italiana che si è prodigata per il raggiungimento di tale importante ed ambizioso obiettivo.

Fonte:Mauro Moretti: “Aerospazio: Moretti, soddisfazione per ruolo Leonardo-Finmeccanica in missione sonda Juno della Nasa

Mauro Moretti: biografia

Riminese, classe 1953, Mauro Moretti, consegue la Laurea con lode in Ingegneria Elettrotecnica all’Università di Bologna nel 1977. Nello stesso anno vince il concorso per posizioni direttive presso l’Azienda Autonoma Ferrovie dello Stato e, subito dopo, prende il via la sua lunga carriera tra le fila della società ferroviaria statale, dove ricopre numerosi incarichi, fino a raggiungere, nel corso di trent’anni di carriera, posizioni di elevata responsabilità. Nel 2006 viene infatti nominato Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato, che diventeranno, sotto la sua guida, Ferrovie dello Stato Italiane. Durante gli otto anni della sua gestione consegue risultati di rilievo, come l’utile raggiunto al termine del 2008 (confermato per i successivi cinque anni di mandato), e il lancio del progetto Frecciarossa, avvenuto l’anno seguente. Il percorso professionale di Mauro Moretti ha una importante svolta nel 2014, quando, il 15 maggio, viene nominato Amministratore Delegato e Direttore Generale di Finmeccanica S.p.a.. Sotto la sua guida, vengono realizzate importanti operazioni di rinnovamento, come la trasformazione in “One Company” e, nel 2016, l’operazione di rebranding della società, da Finmeccanica in Leonardo, nome che trae ispirazione da uno dei più grandi uomini della scienza e della tecnica italiani.


Share