Figura rilevante per il territorio di Mosca e dell’intera Russia, Nicola Savoretti ricopre in questo territorio anche la carica di Primo Console dell’Ambasciata dell’Ordine di Malta, grazie al quale presiede importanti avvenimenti e cerimonie legate all’istituzione.

Il manager Nicola Savoretti

Il ruolo di Nicola Savoretti all’interno dell’Ordine di Malta

La Russia è storicamente legata all’Ordine di Malta da quando, nel corso del 18mo secolo, l’imperatore Paolo I intervenne per salvarlo dall’estinzione. L’Isola di Malta su cui i Cavalieri si rifugiavano (e da cui appunto l’Ordine trae il nome) subì infatti l’invasione delle truppe napoleoniche, costringendo i membri dell’Ordine ad abbandonarla, trovando rifugio a San Pietroburgo, dove l’imperatore offrì loro riparo e denaro in cambio di importanti riconoscimenti. A partire da quel momento la Russia diviene centro nevralgico dell’Ordine, a cui lo stesso Nicola Savoretti appartiene con il grado di Primo Console dell’Ambasciata dell’Ordine di Malta. In virtù di questa carica partecipa ad importanti iniziative ed eventi che hanno luogo sul territorio russo, oggetto di documentazione. Ne è un esempio la mostra dedicata all’Ordine di Malta denominata “I tesori dell’Ordine di Malta. Nove secoli al servizio della fede e della carità” organizzata all’interno del Museo del Cremlino nel luglio del 2012 in occasione del ventesimo anniversario della collaborazione ufficiale istituita tra il gruppo religioso ed il governo russo. Nicola Savoretti presenzia, inoltre, ad importanti cerimonie legate all’Ordine, come nel caso dell’assegnazione della carica a Commendatore pro Merito Melitensi allo scienziato e inventore russo Vladimir Alexandrovich Zakharov: tale onorificenza viene conferita principalmente a figure che apportino un fondamentale contributo alla società, che però non appartengono all’Ordine di Malta e che non entrano automaticamente a farne parte.

Percorso professionale in Russia di Nicola Savoretti

Dai natali italiani, nella città di Courmayeur, Nicola Savoretti affronta un percorso formativo e di esordio professionale di stampo internazionale, che coinvolge i Paesi di Italia, Svizzera e Russia. In quest’ultimo inizia a esercitare la professione grazie alla nomina ad Area Manager ricevuta dalla società farmaceutica Ares-Serono per cui cura l’apertura della sede di Mosca, gestendola con il ruolo di General Manager ottenuto l’anno successivo. Sempre nel 1991 si stabilisce definitivamente nella capitale russa dove fonda la Sanoder Consultants S.A., la quale si premura di rappresentare rilevanti società internazionali all’interno del territorio russo. Nel 1994 fonda la Chronolux S.A. che si occupa di importare beni di lusso provenienti dall’Europa all’Interno del mercato russo, divenendo leader di questo settore nell’arco di appena tre anni. L’anno seguente prende vita la società di telecomunicazioni che assume inizialmente il nome di Ursus Telecom Russia, trasformandosi in seguito in NNT Group. A partire dal 2006 Nicola Savoretti si occupa di gestire rapporti commerciali con il Paese natio: in questo anno fa il proprio ingresso in Delovaya Rossiya come membro del comitato esecutivo dell’associazione delle imprese russe, con l’incarico di dirigere i rapporti e le relazioni commerciali con l’Italia. Prosegue nel 2008 avviando l’iniziativa legata al progetto Club Italia, società che opera in collaborazione con il Ministero dell’Economia e con SIMEST con l’obiettivo di prestare servizio di consulenza e di erogazione di servizi finanziari alle imprese italiane interessate a investire in Russia. Nel 2012 abbraccia il mondo della moda, fondando e gestendo insieme alla partner, nota designer russa, la linea di prêt-à-porter ENVY.

Per ulteriori dettagli su Nicola Savoretti, consulta la pagina YouTube ufficiale.


Share