Avere anche solo un libro di yoga a casa può migliorare efficacemente la propria tecnica e far accelerare con i progressi. Anche chi pratica yoga da moltissimi anni si deve aggiornare costantemente. Un praticante esperto sa bene che la pratica sul tappetino è solo una parte, bisogna migliorarsi cercando di acquisire altre informazioni e tecniche mediante corsi di yoga specifici, insegnanti, blog del settore e soprattutto mediante libri di yoga. I testi di yoga sono i principali fautori della larga diffusione di questa pratica innovativa. Esistono una miriade di libri riguardanti lo yoga, tanto da riempire una stanza intera, e anche e oggi esistono i videocorsi e le lezioni di yoga online, i volumi sullo yoga non passano mai di moda e sono consultati anche da insegnanti di fama internazionale. Bel colpo basso per chi si è reso conto solo ora che fare quattro movimenti messi in croce e cerca di respirare col diaframma non sta facendo yoga, bensì rischia di farsi veramente male.

Perché comprare almeno un volume sullo yoga.

Il vantaggio di possedere dei volumi sullo yoga è da spiegarsi nella loro praticità d’uso. Sono consultabili in ogni momento, non hanno bisogno certamente di prese USB o fili per ricaricarli, visto che durano in eterno; all’interno di vecchi libri sullo yoga si possono addirittura trovare delle posture e delle posizioni rarissime ed efficaci per molteplici problematiche e si possono consultare all’infinito. Un manuale di yoga è veramente una manna per i neofiti del settore, perché possono studiare meticolosamente il testo e le posture in un luogo tranquillo o durante le pause sul lavoro. Per chi si vuole avvicinare a questa disciplina, è bene cercare un manuale in cui siano descritte le principali tecniche yoga, dopodiché, cercare dei manuali di approfondimento per praticare la prima serie di lezioni e di posizioni yoga correttamente, senza farsi male e in maniera efficace.


Share