Ci siamo così abituati a usufruire della tecnologia che ci circonda, ci sembra tutto così immediato e (diciamolo!) a basso costo che diamo per molto, molto scontato che la cose elettroniche debbano per forza funzionare ed interagire.
Bene, le cose non stanno affatto così, e i componenti elettronici, per poter funzionare, devono, in una qualche misura, “parlarsi”, devono dialogare. Un dialogo fatto di misure standard, di file simili o che possono essere interpretati o tradotti dall’una o dall’altra macchina.

Con le stampanti le cose vanno allo stesso modo: il computer e la periferica, per effettuare la stampa, devono essere messe in condizione di poter dialogare.
E poi, anche le cartucce per stampanti e toner devono parlarsi tra di loro, condizione necessaria e sufficiente per ottenere delle stampe di assoluta qualità e fedeltà.

Ci sono ingrossi molto forniti www.ingrossocarta.org che forniscono alla clientela delle ottime cartucce ink-jet, compatibili per toner e con una pluralità di dispositivi; cartucce di qualità, con l’ulteriore vantaggio di essere molto, molto economiche.

L’ingrosso Carta citato sopra può vantare una storia lunga e prestigiosa, ultradecennale e premiata dalla sempiterna fedeltà della clientela. Una clientela sempre crescente, e che non manca di legarsi ai prodotti dell’Ingrosso Giglio, certa e ben consapevole che le cartucce per toner commercializzate sono sytate selezionate con cura, testate in modo rigoroso in merito alla durata e qualità cromatica, nonché rispondenti, in maniera congrua e piena, alle normative internazionali per ciò che concerne la sicurezza, l’igiene e l’ambiente.

Già, perché le stampanti, i toner e le relative cartucce devono anche essere smaltite, una volta consumate. Ed è importanti che oltre alla compatibilità elettronica siano anche sostenibili dal punto di vista ambientale.


Share