toner rigeneratoLe cartucce rigenerate rappresentano da un po’ di tempo a questa parte l’alternativa più valida per ridurre al minimo inquinamento industriale ed esborso economico relativo ai consumabili per stampanti. Comprare un toner rigenerato od una cartuccia ricaricabile è infatti non solo un modo per ridurre la spesa rispetto ad un acquisto ex novo ma anche una soluzione per interrompere il circolo vizioso smaltimento cartucce esauste – produzione di nuove cartucce.

Ma la convenienza è reale? E dove è possibile acquistarle? È dimostrato che il procedimento di rigenerazione permette dei prodotti identici all’originale sia dal punto di vista funzionale e qualitativo, ma anche un prezzo nettamente più basso a causa del minor numero di materiali sostituiti. Il principale scoglio che ci si trova a dover superare è però quello del reperimento del prodotto, effettuabile o in un centro specializzato oppure in molti portali e-commerce per gli articoli da ufficio, dove è possibile acquistare cartucce rigenerate hp, canon, epson e di molte altre marche.

Quindi per tenere pulito l’ambiente, ma non altrettanto pulito il proprio portafogli, appare chiaro come affidarsi alle ricariche per stampanti sia assolutamente conveniente. Lo stesso decreto di legge Ronchi stabilisce come i consumabili per la stampa esausti richiedano appositi processi di smalitimento, con i relativi costi e rischi ambientali, quando invece la rigenerazione, a differenza del riciclaggio, consente di ridurre in gran percentuale i materiali da smaltire ed equivale ad una cartuccia in meno nell’ambiente.


Share