Oggi tutti noi abbiamo delle moderne stampanti in ufficio che sono anche dotate di cartucce ma queste poi  si scaricano piuttosto velocemente   la spesa da sostenere per acquistare delle cartucce nuove diventa abbastanza rilevante  e pesante anche da sostenere dato che una cartuccia della marca della stampante costa quasi come la stampante stessa.

Una cartuccia originale infatti è risaputo che non ha un prezzo economico, quindi se la stampante in ufficio o anche in casa viene utilizzata spesso e si devono fare molte stampe ogni giorno, ci si troverà a dovere anche acquistare speso le cartucce  e il costo complessivo  non è affatto conveniente.

L’acquisto di un prodotto originale però oggi non è l’unica soluzione  infatti  esistono molti modelli di toner e cartucce compatibili per stampanti e si possono acquistare dei kit “”ricarica cartucce stampanti”” dotati di siringa, inchiostro, e tutto l’occorrente per ricaricare le cartucce col fai da te.

Inoltre su internet ci sono tanti tutorial che spiegano come effettuare le ricariche cartucce stampanti nel modo corretto.

La prima e importante cosa da fare quindi è di acquistare delle cartucce ricaricabili o compatibili per stampanti tenendo  a mente il modello della nostra stampante, e la marca e poi si deve ricercare nel web  e fare una veloce valutazione di prodotti e costi.

In secondo luogo si devono conoscere le caratteristiche di ciascun prodotto per scegliere quello che si confà di più alle nostre esigenze.

Il kit contiene  flaconi con  inchiostro nero, giallo, ciano e magenta,   istruzioni per fare la ricarica e  le siringhe (almeno quattro,  come i colori).

Ricaricare una cartuccia è di per sè semplice, basta sollevare nella nostra cartuccia vecchia l’etichetta, fare un forellino, aspirare con una siringa l’inchiostro   e inserirlo nel foro,   lentamente.
Alcune cartucce  non possono essere ricaricate, quindi prima di acquistare un kit si devono leggere bene le informazioni relative a ciascuna  stampante.
Non possono essere ricaricate ad esempio le cartucce scariche da tanto tempo.

Una volta completata la ricarica, bisogna fare riposare le cartuccie ricaricate con le ricariche cartucce stampanti almeno per  5 ore   dopodiché si può  fare una prova per verificare che tutto funzioni .

Per evitare danni o se non vi fidate di eseguire l’operazione di ricarica da soli potete  acquistare una cartuccia ricaricata e reperibile su internet ma anche in vari negozi fisici, l’importante è che andiate da un venditore affidabile come i negozi con il marchio Ecostore.
Anche con le cartucce compatibili per stampanti  il risparmio è notevole e si ha un prodotto nuovo e pronto per l’utilizzo .


Share