Le cartucce per stampanti ricaricate

Quando si ha a che fare con una stampante, che sia laser o ad inchiostro, si cerca sempre di acquistare un prodotto che fornisca sufficienti garanzie, cioè che nel tempo sia affidabile, spesso la garanzia è data dal marchio, ma non sempre ci si può basare su questo, meglio ricercare in rete quelle stampanti che, seguendo il parere dei consumatori danno meno problemi, e su questo ci sono ad esempio servizi di feedback valutabili: sono disponibili le cartucce originali, compatibili e per quel che riguarda la ricarica cartucce stampante si può usare un kit apposito? si trovano acquistabili pronte dal rivenditore della casa dove si è acquistata la stampante? gli inchiostri per stampanti si trovano facilmente? oppure dopo poco che si usano, iniziano a seccarsi?

Stampanti laser o ad inchiostro?

Parlando di stampanti è bene fare chiarezza sul fatto che, sebbene il costo potrebbe lievitare, le stampanti laser sono preferibili a quelle ad inchiostro per un eventuale acquisto, sia per velocità di stampa che per qualità della stessa, funzionanti con inchiostri per stampanti di tipo monocromatico o di vari colori, con la disponibilità di poter rigenerare le cartucce: La ricarica cartucce stampante laser così come quella per stampanti ad inchiostro si può effettuare privatamente o in negozio, oppure acquistare la cartuccia già ricaricata che sicuramente fornisce maggiori garanzie.

Contesto cartucce per stampanti: facciamo chiarezza

Cartucce per stampanti originali: sono quelle cartucce, come dice la parola stessa, originali del marchio della casa, quelle in poche parole più caldamente proposte dalla ditta che vende le stampanti e dalla cui vendita ricava di più essendo abbastanza costose.
Cartucce rigenerate: sono quelle cartucce che vengono rigenerate immettendo inchiostri per stampanti dello stesso genere della cartuccia originale, la ricarica cartucce stampanti viene effettuata ritirando la cartuccia vuota e riconsegnandola di nuovo piena, come nuova.
Cartucce compatibili: sono cartucce che offrono compatibilità a livello di inchiostro e funzionalità rispetto a quasi tutti i modelli originali.
Le considerazioni che si possono fare su queste diverse tipologie di cartucce sono per lo più riferibili alle differenze tra cartucce originali e compatibili, dato che le cartucce ricaricate in effetti consistono solamente in cartucce che vengono riempite quando si esauriscono con l’inchiostro originale: le cartucce originali hanno una garanzia rispetto a quelle compatibili, che si origina dal fatto di essere prodotte dalla casa madre, quindi gli inchiostri per stampanti qui utilizzati sono sicuri, e la cartuccia non da problemi durante l’utilizzo, mentre quelle compatibili sono in teoria valide ugualmente, ma nessuno assicura sul fatto che la stampante non si blocchi al momento in cui non riconosca il prodotto, inoltre l’inchiostro, seppure simile non è lo stesso, quindi la qualità sarà il più delle volte inferiore, sicuramente c’e’ da dire, che sia le compatibili che le cartucce ricaricate costano meno rispetto alle originali e sono facilmente rintracciabili, specie ricercandole online, dove è possibile trovare delle offerte immediate e convenienti


Share