I costi delle case in legno sono legati anche al tipo di progetto su cui vengono realizzate, che può essere disegnato secondo il gusto di chi poi dovrà abitarle. Di solito sono le aziende stesse a prevedere un certo grado di libertà nella scelta del cliente attraverso una progettazione modulare, che consente d’intervenire su diverse variabili. Le case in legno personalizzate hanno ovviamente un livello di variabilità limitato rispetto a quelle interamente progettate da un architetto, con una differenza notevole anche sul costo finale. Ma bisogna mantenere l’impostazione generale data dalla casa di produzione.

Tra i punti di forza nella casa in legno è proprio la possibilità di costruirsela intorno pensando al proprio stile di vita, senz’altro sarà più facile modificare il progetto iniziale rispetto a un edificio in laterizio. Si raccomanda comunque di mantenere ferme alcune caratteristiche importanti per il basso consumo energetico: ampie vetrate rivolte verso sud, pianta quadrata che riduca la superficie delle pareti esposte all’esterno, costruzione su due piani o tutt’al più un solo piano mansardato. I costi delle case in legno possono essere leggermente inferiori nel complesso rispetto alle costruzioni in cemento, ma la loro convenienza deve molto anche alla capacità di trattenere il calore, assorbire l’umidità nell’aria e naturalmente al tipo di manutenzione che richiedono per durare nel tempo. Quando verrà il momento di pulire il legno esterno, impregnarlo e ravvivarlo, la quantità di superficie esposta agli agenti atmosferici influirà anche sul costo della manutenzione straordinaria. Per questo è preferibile una pianta semplice, quadrata, compatta.

Si può intervenire sulle case in legno personalizzate anche nella scelta dei prodotti per il trattamento della materia prima, nelle tegole da impiegare sul tetto, nel tipo di cappotto esterno o nella copertura del pavimento interno. Una barriera antivento appositamente studiata in base alle condizioni climatiche del sito ridurrà l’impatto degli agenti atmosferici prevenendo future infiltrazioni d’acqua, l’edificio si conserverà  meglio nel tempo. La scelta di porte e finestre, il loro orientamento nello spazio e la stessa dimensione degli ambienti può influire sui costi delle case in legno sia al momento dell’acquisto, sia nel consumo energetico, sia nella manutenzione periodica.

Le aziende comunque offrono piena assistenza rispetto alla personalizzazione del disegno. E’ bene rivolgersi a loro per qualsiasi intervento sul progetto originario perché ogni casa di produzione ha il proprio sistema, conosce la strumentazione con cui lavorano gli operai addetti all’assemblaggio dei materiali e garantiscono perciò il miglior rapporto qualità/prezzo del manufatto. E’ ovviamente possibile far disegnare interamente la propria casa da un architetto indipendente e commissionarla a un’impresa di costruzioni, in questo caso però la convenienza economica non sarà più la stessa. Tra i fattori determinanti per contenere i costi delle case in legno personalizzate è la possibilità di partecipare attivamente al montaggio, quindi più complesso è il progetto, più difficile sarà la sua realizzazione.


Share