Una nuova “moda casa di Bergamo” invade Bergamo. Secondo Bloomberg, infatti, i bergamaschi intenzionati a vendere la propria casa  di Bergamo situata nei quartieri più centrali di Bergamo comprerebbero la casa di Bergamo del proprio vicino e questa transazione permetterebbe addirittura di raddoppiare il valore della casa in Bergamo.

Il problema della casa di Bergamo del centro della città, infatti, è la metratura. Per tale ragione, viste tutte le difficoltà tecniche necessarie per ingrandirsi, i proprietari si “allargano” entrando nella casa di Bergamo del proprio vicino.
Nel quartiere di Borgo S.Caterina, ad esempio, la richiesta di “casa in Bergamo combinata” l’anno scorso è stata di 27% e, nei primi mesi del 2014, questo numero è stato quasi già raggiunto.

Il valore delle case è altissimo, allo 0,09 m², ad esempio, vengono pagate 1800 euro, spiega Carlo Venturini, direttore di Casa in Bergamo, intervistato da Bloomberg. Unendo quattro appartamenti il prezzo, naturalmente, esplode raggiungendo fino a 4820 euro per 0,09 m².

Queste operazioni si fanno molto facilmente “i proprietari incontrano i propri vicini che abitano sullo stesso piano o subito sotto di loro per chiedere loro ‘Sareste disponibili a vendermi la vostra casa in Bergamo?’“, spiega Carlo Venturini.

Il primo cittadino della City, però, sembrerebbe non essere molto a favore del progetto e si prepara a mettere i bastoni tra le ruote a questi investitori. Ma gli converrebbe? Secondo una ricerca dell’inserto, gestito del L’Eco di Bergamo, La Casa di Bergamo oggi  Bergamo a fine 2013 era la città più ricercata nella Lombardia.
Questo interessa fa alzare i prezzi della casa in Bergamo in ambito immobiliare (+7% lo scorso anni) al punto che gli specialisti parlano di possibile bolla immobiliare.
Un esempio, quello di una casa di Bergamo di 390 m² all’ottavo piano di un complesso situato del quartiere di Borgo S.Caterina, venduta per 32 milioni di euro, ossia 82.000 euro al metro quadro.

 


Share