Altro fiore all’occhiello nell’offerta di caldaie a condensazione dell’azienda, Luna Alux è la soluzione progettata secondo i requisiti delle Direttive Ecodesign e Labelling, ideale per la sostituzione in vecchi impianti con radiatori in ghisa o acciaio lamellare. I due modelli – 24 kW e 33 kW – per produzione ACS e riscaldamento rappresentano delle innovative soluzioni costruttive in grado di ottimizzare l’efficienza e il risparmio energetico.

 

Baxi amplia la gamma di caldaie murali a condensazione con la nuovissima Luna Alux, un prodotto in classe A che si inserisce a pieno titolo nell’offerta di soluzioni ad alto rendimento proposte dall’azienda italiana. Insieme alle versioni Luna-Nuvola Platinum+, Luna-Nuvola Duo-tec+ e Duo-tec Compact+, con Luna Alux Baxi può oggi garantire sistemi performanti e compatti sia per la sostituzione su vecchi impianti sia per nuove costruzioni.

 

Design esclusivo Baxi per lo scambiatore in alluminio

 

Un impianto con radiatori in ghisa o in acciaio lamellare richiede una caldaia in grado di assicurare prestazioni eccellenti e massima affidabilità. Baxi ha studiato un particolare scambiatore in lega di alluminio che, grazie ad ampie sezioni di passaggio dell’acqua, risulta molto efficace per un buon funzionamento degli impianti di case o appartamenti con vecchi terminali per il riscaldamento degli ambienti. Il materiale scelto e il design dello scambiatore, infatti, abbassano il rischio di intasamento e rendono la caldaia estremamente silenziosa. La grande quantità d’acqua circolante assicura temperature più stabili, protegge da eventuali surriscaldamenti e assicura un preriscaldamento veloce e istantaneo. La possibilità per l’installatore di ispezionare lo scambiatore, inoltre, semplifica gli interventi di manutenzione.

 

Gruppo idraulico in ottone per una caldaia che dura nel tempo

 

Baxi ha scelto di mantenere ad alto livello tutta la produzione, partendo da una scelta netta per i materiali. Il gruppo idraulico, infatti, è costruito in ottone. Grande robustezza, elevata durabilità e totale riciclabilità di questo componente rendono la caldaia estremamente affidabile nel lungo periodo.

 

Un controllo intuitivo e immediato grazie al pannello digitale

 

Intervenire facilmente sulle impostazioni della caldaia è un elemento chiave della sua funzionalità. Baxi, infatti, ha scelto un display LCD retroilluminato e una serie di pulsanti molto chiari per modificare e personalizzare i parametri. L’intuizione è di separare completamente la gestione della sezione riscaldamento e acqua calda sanitaria, assegnando a ogni pulsante un’unica funzione. Inoltre, premendo su un tasto dedicato è possibile avere tutte le informazioni riguardanti la pressione, le temperature esterne e dell’ACS e quelle di mandata e ritorno del riscaldamento.

 

 

 

 

 

Uno a sette: il rapporto di modulazione che aumenta l’efficienza

 

Un minor numero di accensioni e di spegnimenti è la chiave per ridurre i consumi e l’impatto ambientale. Migliorare questo rapporto, infatti, consente di adattare la potenza termica prodotta con quella dissipata assicurando l’ottimizzazione delle performance e migliorando il comfort ambientale. La caldaia Luna Alux arriva a un rapporto di 1 a 7, abbassando di circa il 10% i consumi rispetto a una caldaia a condensazione con modulazione standard. Questi risultati sono inoltre potenziati dalla pompa di modulazione ad alta efficienza, che grazie al motore a magneti permanenti con velocità di rotazione variabile, migliora le prestazioni e riduce i consumi elettrici della caldaia.

 

L’innovativo sistema di controllo della combustione (Gas Adaptive Control)

 

La soluzione sviluppata da Baxi prevede una nuova elettronica di gestione e una valvola a gas automatica. L’unione di questi due elementi assicura un controllo completo e continuo della combustione e, di conseguenza, il mantenimento di alti valori di efficienza energetica. La caldaia, infatti, agisce come un sistema intelligente che riconosce la qualità del gas (metano) e la lunghezza dei tubi di scarico dei fumi, modulando le prestazioni per assicurare un rendimento costante e una riduzione dei consumi di gas e delle emissioni. La nuova elettronica di gestione, inoltre, include anche la funzione “deareazione impianto” per facilitare la rimozione dell’aria nella fase di prima accensione.

 

www.baxi.it

 

Baxi nel 1993 è stata fra le prime aziende a ottenere la certificazione ISO 9001; nel 2001 ottiene la ISO 14001 per la tutela dell’ambiente e infine nel 2004 la OHSAS 18001 per la tutela della salute e sicurezza dei propri dipendenti.


Share