Attuale Ministro della Salute per il Governo Renzi, Beatrice Lorenzin fa parte del mondo della politica dal 1996, anno in cui aderisce a Forza Italia. Visita il suo canale web: biografia, interviste e news sulle sue attività politiche.
Ministro della Salute - Beatrice Lorenzin

BIOGRAFIA E PERCORSO POLITICO DI BEATRICE LORENZIN

La carriera politica di Beatrice Lorenzin ha inizio nel 1996, quando entra a far parte delle fila del movimento giovanile di Forza Italia per la Regione Lazio. Successivamente, nel 1997, viene eletta al Consiglio del XIII Municipio di Roma, nella lista di centrodestra. Il 1999 è l’anno della sua elezione a Coordinatore Regionale per il Lazio del movimento giovanile di Forza Italia. Nel maggio del 2001 viene nominata Consigliere Comunale di Roma. Nel 2008 diventa deputato nella lista del Partito delle Libertà per la XVI Legislatura, carica riconfermata con le elezioni politiche del 2013. Nello stesso anno il Governo Letta le affida il ruolo di Ministro della Salute e, a seguito dello scioglimento del Popolo delle Libertà e del rilancio di Forza Italia, aderisce al Nuovo Centrodestra, coalizione politica guidata da Angelino Alfano. Beatrice Lorenzin ha mantenuto il suo ruolo di Ministro della Salute anche nel nuovo esecutivo di Matteo Renzi.

IL PORTALE DI BEATRICE LORENZIN: NEWS E INTERVISTE

Oltre alla biografia del Ministro, il portale di Beatrice Lorenzin presenta una sezione dedicata interamente alle notizie relative alle sue attività: dagli Stati Generali della Salute (8-9 aprile) al convegno internazionale sulle malattie croniche di Bruxelles, dall’incontro a Gorizia sulla sanità transfrontaliera alla presentazione del progetto “Cardiac Arrest Center”. È disponibile, inoltre, una sezione che raccoglie le interviste di Beatrice Lorenzin: l’ultima è quella rilasciata al quotidiano La Repubblica sull’argomento dei tagli agli sprechi della sanità. È possibile interagire con il portale inviando un messaggio al Ministro attraverso la compilazione di un form specifico.

Per avere maggiori informazioni, visita il canale web ufficiale di Beatrice Lorenzin.


Share