L’Agenzia Della Nesta è sempre molto attenta a qualsiasi novità venga presentata nell’ambito della Comunicazione, sia essa multimediale o tradizionale. Per questo l’Ufficio Stampa segnala al pubblico degli internauti il lancio ufficiale di un nuovo servizio di Facebook: Messages.

Facebook rappresenta oggi il Social Network più frequentato al mondo con i suoi 500 milioni di users sparsi nei cinque continenti. Nel tentativo di aggiudicarsi una sorta di dominio assoluto di questo nuovo mondo della comunicazione, cerca di rinnovarsi in continuazione per mantenere su di se l’attenzione globale.


Ecco dunque che a questo proposito l’Agenzia Della Nesta segnala per gli utenti italiani l’avvio di un nuovo servizio, si chiama Messages. Presentato lunedì, per il momento è stato attivato solo negli Stati Uniti ma ben presto si estenderà anche a tutti gli altri paesi. In molti l’hanno chiamato “email killer” ma in realtà non può essere considerato un servizio email vero e proprio quanto piuttosto un sistema che reinventa il modo di comunicare perché riunisce in se messaggi di posta elettronica, SMS, instant messaging, chat,

È stato presentato come un’innovativa struttura di comunicazione pratica e sicura addirittura in grado di filtrare lo spam. Unico dubbio espresso dallo staff dell’Agenzia Della Nesta riguardante la sicurezza di Messages concerne il fatto che questo sistema sembra filtrare in modo cosiddetto “intelligente” solo la comunicazione dai contatti presenti su Facebook.

Tutti gli utenti del social network potranno avere il loro indirizzo name@facebook.com: poi sarà sufficiente selezionare un contatto, scrivere un messaggio e premere invio, niente oggetto niente campo cc o ccn, sarà poi il destinatario a scegliere in quale formato ricevere il messaggio.

Adesso non resta che attendere i primi commenti provenienti da oltre oceano e vedere come si diffonderà nel resto del mondo, senza dimenticare che gli altri colossi del campo, come ad esempio Google non resteranno di sicuro fermi ad aspettare che Facebook diventi il leader assoluto della comunicazione on-line. L’ardua sentenza dunque viene lasciata agli users di tutto il mondo pubblico sovrano di ogni successo o insuccesso via web.


Share