Con la nuova versione 6.0 della linea di dispositivi LoadMaster, KEMP Technologies riduce in modo consistente l’implementazione di soluzioni di load balancing attraverso wizard pre-configurati per la gestione del traffico generato da applicazioni web o aziendali. La versione 6.0 integra altresì funzionalità avanzate di protezione contro attacchi DoS e di gestione dei certificati SSL

KEMP Technologies annuncia oggi la disponibilità della versione 6.0 delle sue potenti soluzioni hardware o virtualizzate per un efficace bilanciamento del carico dei server e la gestione delle applicazioni aziendali. Con la versione 6.0 KEMP integra nei suoi LoadMaster modelli applicativi pre-configurati e sviluppati per ridurre il tempo e le risorse necessarie a massimizzare la fruibilità di applicazioni aziendali critiche. Impiegando tali modelli, il manager IT può ottimizzare velocemente, facilmente e automaticamente le modalità operative di LoadMaster con numerosissime applicazioni, tra cui Microsoft Exchange 2010, SharePoint, Microsoft Lync e applicazioni accessibili via HTTP. Basterà installare uno dei modelli specifici per una data applicazione tramite l’apposito wizard, per attivare rapidamente la corretta distribuzione delle applicazioni ed avvalersi dei LoadMaster di KEMP con una configurazione ottimizzata.

La versione 6.0 di LoadMaster integra altresì funzioni di sicurezza contro attacchi DoS (Denial of Service) di livello 4-7 ai danni di applicazioni web-based e server. LoadMaster rileva e blocca rapidamente gli attacchi DoS e protegge sia l’infrastruttura sia le applicazioni web. Con la versione 6.0, Loadmaster è stato anche dotato di una nuova libreria dei certificati SSL, archivia gli stessi centralmente facilitandone quindi gestione ed aggiornamento. Nel loro regolare ciclo di vita, i certificati SSL possono infatti scadere o essere revocati, rendendo necessari continui rinnovi o upgrade. Con la versione 6.0 di Loadmaster l’amministratore di sistema installa i certificati una volta sola, attingendo direttamente dall’archivio del dispositivo con un risparmio significativo di tempo e risorse.

Per le aziende che accedono alle applicazioni attraverso un’infrastruttura virtualizzata, LoadMaster 6.0 supporta anche la creazione di liste bianche (o nere) per tutti i servizi virtuali. Attraverso un filtro granulare del traffico, applicabile anche a singoli indirizzi IP a livello di Internet, Extranet o Intranet, gli amministratori di sistema acquisiscono una maggior flessibilità e riprendono il controllo sulla sicurezza dell’intera infrastruttura.

“LoadMaster 6.0 è uno dei pochi ADC (Application Delivery Controller) che offre le funzioni standard del server load balancing come il caching, la compressione, l’accelerazione SSL ed il switching dei contenuti, in combinazione con funzioni avanzate per lo smistamento del traffico applicativo e la sicurezza, caratteristiche precedentemente accessibili solo a grandi aziende con elevati budget per l’infrastruttura IT”, dichiara Peter Melerud, Vice Presidente del Product Management di KEMP Technologies. “La versione 6.0 di LoadMaster è stata sviluppata per consentire ad aziende di qualsiasi dimensione di massimizzare l’efficienza e la performance dei propri data center avvalendosi, ad un prezzo accessibile, di funzionalità e caratteristiche che contraddistinguono le soluzioni di nuova generazione”.

Infine, con la versione 6.0 tutte le soluzioni LoadMaster supportano IPv6.

Il nuovo firmware è disponibile per l’intera famiglia di prodotti KEMP, che include i dispositivi LoadMaster 2200, 2600, 3600, 5500, e le appliance virtuali per il bilanciamento del carico per Hyper-V e VMware.


Share