Milano, luglio 2011 – L’Istituto Italiano del Marchio di Qualità, leader italiano nel settore della certificazione, in base alle Regole Applicative del IV Conto Energia emesse dal GSE, è organismo abilitato al rilascio del Certificato di Ispezione di Fabbrica, in quanto ente terzo notificato a livello nazionale ed europeo, nonché Membro della IECEE in ambito fotovoltaico.

Il Certificato di Factory Inspection è il documento che il soggetto responsabile dell’impianto fotovoltaico deve possedere per dimostrare che il costo di investimento in moduli, inverter e sistemi di acquisizione dati, componentistica elettrica (CC/AC), trasformatori, strutture di sostegno e opere civili (ovvero i componenti diversi dal lavoro) sia attribuibile almeno per il 60% a dispositivi di provenienza europea. Un requisito, quest’ultimo, indispensabile per ottenere il 10% in più di incentivi.


Accanto al rilascio del Certificato di Factory Inspection, IMQ può supportare, sin da ora, le aziende produttrici di moduli fotovoltaici anche nel rilascio degli altri documenti resi obbligatori dal GSE per gli impianti che entreranno in funzione dal 30 giugno 2012: la certificazione del sistema qualità integrato che dimostri che l’azienda produttrice possiede le certificazioni ISO 9001 (Sistema di gestione della qualità), OHSAS 18001 (Sistema di gestione della salute e sicurezza del lavoro) e ISO 14000 (Sistema di gestione ambientale).

Tali servizi integrano i numerosi altri offerti da IMQ a supporto delle aziende del settore fotovoltaico e che riguardano: la certificazione dei componenti (moduli, inverter, strutture di sostegno), la certificazione degli impianti, la qualificazione degli installatori fotovoltaici, le verifiche ispettive periodiche degli impianti e i corsi di formazione per gli installatori, anche delle reti in franchising.


Share